SmascherALaria la nuova campagna di rilevazione PM10 di Maldaria

Maldaria sta per ripartire anche nel 2020 con una nuova campagna civica di rilevazione dell’inquinamento atmosferico che si chiama smascherALaria, questa volta per mappare la concentrazionedi PM10 nel capoluogo, nei sobborghi e anche nei comuni più piccoli.

Maldaria, nel 2019, ha permesso di installare decine di rilevatori passivi di biossido di azoto e ha identificato le zone della città ove c’è più rischio di avere problemi respiratori.

Il traffico automobilistico, nonostante i miglioramenti avvenuti in decenni, rimane ancora la principale fonte di inquinamento atmosferico, «sia per il contributo alle emissioni di ossidi di azoto (che, oltre al superamento dei livelli di NO2, portano in atmosfera alla formazione di PM10 e, durante l’estate, di ozono) sia per le emissioni dirette di PM10 primario» (cfr., https://www.snpambiente.it/2020/01/22/qual-e-limpatto-del-traffico-sulla-qualita-dellaria/ ).

Perché le maschere?

«Giù la maschera, aria di Alessandria. Sappiamo chi sei, chi ti inquina. Conosciamo il tuo nome, inutile che ti nascondi.

Maldaria ha aderito alla rete di centralinedalbasso.org, trasformandosi da una campagna limitata a un mese di rilevazione come è accaduto nel 2019, a una campagna permanente di rilevazione della qualità dell’aria.

Rilevare il PM10 è più complicato.

Le postazioni, pur nella loro estrema semplicità, hanno bisogno di alimentazione elettrica e una Wi-Fi disponibile ma, con un consumo di corrente irrisorio, permettono di raccogliere dati 24 ore su 24 e di versarli in rete a disposizione di tutta la comunità per successivi studi ed elaborazioni.

Anche questa volta chiediamo la partecipazione di singoli cittadini e di associazioni. Per essere parte di questo progetto, si può contribuire acquistando una centralina oppure fare una donazione e insieme ad altri partecipanti installarne una. Per ulteriori informazioni consultate maladaria.wordpress.org o scrivete a maldaria.al@gmail.com.

Sito web: http://blogalessandria.blogspot.com/
Email: blogalessandria@tiscali.it
Pec: blogal@pec.blogalessandria.it

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*