Associazione Città Futura - Logo
I nostri editoriali
Il "gioco degli scacchi" non tramonta mai...
Pier Luigi Cavalchini
 Vi invito a fare con me un riepilogo delle puntate precedenti, perché i tatticismi di cui siamo testimoni (a livello nazionale, evitando il “locale”, per una volta) non aiutano a capire e a far capire. E se non si capisce, se la gente comune non comprende fino in fondo l’entità delle questioni, non è colpa loro ma solo e soltanto di chi non si spiega (o non vuole spiegarsi). Il passo indietro di Giuliano Pisapia e del suo Campo Progressista, appena di una settimana fa, a voler leggere con malizia la ripresa di iniziativa “pontiera” del già Ministro Damiano, rischia di essere un “blocco voluto” per costringere gli altri “figuranti di scacchiera” a muovere le loro pedine… In sostanza, pare di capire, non tutto è perduto nella ricerca di un’intesa larga di centrosinsitra che veda il PD renziano “moderato” da nuovi importanti interlocutori, tra cui il Campo Progressista di Pisapia, oltre che da molti altri “pezzi” all’interno e fuori dal PD. La netta presa di distanza da Berlusconi da parte di Renzi, di solo 24 ore fa, va in quella direzione e, nel caso si dovesse presentare seriamente e approvare la legge del c.d. “Ius soli”, buona parte delle pedine si metterebbero a giocare in sintonia. E’ vero… per ora siamo alla fase di studio… ma non può durare molto. Proprio per questo è utile fare un riepilogo di quelli che dovrebbero essere i capisaldi su cui fondare questa nuova alleanza.

Per prima cosa bisognerebbe realizzare occasioni di discussione e di approfondimento, in cui convergano e si confrontino quanti sentono il bisogno di una rinnovata definizione dei principi democratici e che, con pari dignità di patrimoni ideali laici e religiosi, si riconoscano in un comune laboratorio civile al fine di stimolare e sviluppare il dibattito politico-culturale. Un confronto che deve rivalutare la nozione e l'immagine stessa della politica, a cominciare dal nesso tra impegno politico e impegno etico; un percorso comune che persegua la diffusione della cultura costituzionale repubblicana, sulla base dei suoi valori fondativi, democratici e antifascisti; un’alleanza concreta e riconoscibile che contribuisca alla crescita di una moderna società europea nella quale siano inscindibili i diritti della persona, dei lavoratori e dei cittadini. Per ultimo, ma non meno importante, un contenitore che favorisca la consapevolezza critica dei problemi civili e sociali, promuova adeguati strumenti di analisi e di conoscenza, condizione indispensabile per la partecipazione democratica e per l' acquisizione di una compiuta cittadinanza.

Quindi non un “pacchetto” preconfezionato o uno scimmiottamento di altre proposte europee o di altri continenti ma, semplicemente, una piattaforma stabile di riferimento, possibilmente non effimera, che serva da perno per un salto di qualità politico, economico e sociale.

 

Per questo è fondamentale la fase che stiamo vivendo che deve però al più presto palesarsi, pena  - come dice spesso il prof. Franco Livorsi – la “completa estinzione dell’idea di sinistra”.

Lo chiedono a gran voce una miriade di esperienze politiche, associative laiche e cattoliche, culturali, progressiste, democratiche, ecologiste e civiche su tutto il territorio italiano. Unite nell’esigenza di dare vita a una storia radicalmente inedita. Una leva che valorizzi le risorse positive esistenti e ne stimoli e liberi di nuove attraverso il cammino, per esempio, delle Officine delle Idee promosse da Giuliano Pisapia, ma non solo.

Una storia nuova per ridare speranza al Paese, alla luce dell’inadeguatezza e del logoramento degli schieramenti politici attuali che non riescono più a intercettare quello che pure esiste: un’Italia che ogni giorno s’impegna per un Paese diverso, che crea e innova in nome dell’inclusione e della sostenibilità, che combatte i pregiudizi e il rancore sociale. Ma che fa fatica… Una popolazione, quella italiana, nonostante tutto “concreta, salda nei valori ma pragmatica e non settaria” (1).

Questa fase dovrebbe trovare il suo miglior coronamento in una serie di scelte politiche coraggiose di netta discontinuità, dove conta la direzione comune e non la provenienza di ciascuno, dove le differenze si valorizzano e si accolgono. Dove il rispetto verso gli altri è una condizione imprescindibile e dove non vale criticare se non si ha una proposta migliore. Nel quale non devono prevalere le chiusure e le alleanze basate sulle convenienze tecnico-amministrative, dove vengono valorizzate le competenze in un quadro complessivo di compatibilità e crescita comune.

Un nuovo centrosinistra nazionale, inedito e capace di coinvolgere anche tantissimi che oggi nella sinistra politica proprio non riescono più a riconoscersi nonostante una forte affinità valoriale. Una scommessa che non può essere persa e che deve trovare in programmi chiari e condivisi i perni del successo (evitando personalismi e rendite di posizione).

Soprattutto una piattaforma che punti ad una larga aggregazione e ad una conseguente rilevante affermazione elettorale, tutt’altro che impossibile se si mettono in movimento le pedine giuste, con tempi, profili e modalità precise. Ancor di più… Le pedine devono essere le vere protagoniste in piena responsabilità della nuova fase che va a delinearsi con tutto quello che può comportare un’eventuale vittoria (quindi, con  assunzione di responsabilità) o una evitabile sconfitta (con conseguente passo indietro, non “di lato”, di tutti i protagonisti in negativo). E’ così che deve funzionare ed è così che si stanno orientando in molti che con coraggio combinano l’anelito al cambiamento con la capacità (e l’ambizione) di governo. 
...
(1) - come si saranno accorti i miei "venticinque lettori" buona parte del testo è mutuata direttamente dalla proposta base di "Campo progressista" presentata a Roma qualche mese fa, e infatti il pezzo virgolettato ne è parte; come pure si saranno accorti che molti passaggi dell' "Editoriale" sono proditoriamente ripresi dallo Statuto della nostra associazione "Citta Futura". Documento costitutivo che, nonostante il tempo (più di dieci anni), mantiene smalto e forza propositiva.​

10/12/2017 22:10:10
comments powered by Disqus
09.01.2018
Alfio Brina
In Italia il record delle persone con un lavoro fu aggiunto ad aprile del 2008, con 23.178 mila occupati. Poi iniziò la discesa fino al minimo del settembre 2013, con 22.1 milione. Si era perso un milione di posti. Recuperati dal 2014 ad oggi. A ottobre del 2017 (ultimo dato disponibile) le persone...
 
29.12.2017
Pier Luigi Cavalchini
Pare iniziare con i migliori auspici il percorso che porterà alla settimana clou di inizio maggio 2018 (1), tutta dedicata alle “Celebrazioni per gli 850 anni della Città di Alessandria”, con un “programma ricco” che coprirà i prossimi dodici mesi. Il Sindaco Cuttica di Revigliasco ha debitamente presieduto...
20.12.2017
Dario Fornaro
E’ comprensibile, di questi giorni, la chiamata alle armi della politica e degli amministratori locali intesa a “salvare l’ARAL”, cominciando col sollecitare ai soci (in pratica al Comune di Alessandria, azionista di stragrande maggioranza) il reintegro del capitale eroso. La presuppongono, in primis,...
 
10.12.2017
Pier Luigi Cavalchini
Vi invito a fare con me un riepilogo delle puntate precedenti, perché i tatticismi di cui siamo testimoni (a livello nazionale, evitando il “locale”, per una volta) non aiutano a capire e a far capire. E se non si capisce, se la gente comune non comprende fino in fondo l’entità delle questioni, non è...
04.12.2017
Antonello Brunetti
Facciamo nostra, condividendone in pieno spirito e contenuti, l'appassionata comunicazione fatta dal prof. Antonello Brunetti alla recente cerimonia di Casale M.to, in occasione della premiazione dell' "Ambientalista dell'Anno". Un "j'accuse" condotto in modo sintetico e puntuale che dovrebbe caratterizzare...
 
28.11.2017
Giancarlo Patrucco
Il confronto politico, preso l’abbrivio dal caso Sicilia, ormai si sviluppa in modo crescente con l’obiettivo delle elezioni di primavera. A livello nazionale si prende spunto da ogni possibile argomento, dagli immigrati all’Europa, dalle tasse al lavoro, dalla giustizia alla sanità, dal vinceremo noi...
16.11.2017
Giancarlo Patrucco
Ci ho messo il punto interrogativo perché le primarie sembrano passate di moda. Per la verità, nel centrodestra non lo sono mai state. Ora, dopo la vittoria siciliana, Berlusconi aspetta lo sdoganamento europeo per tornare in campo. Benedett’uomo! Non gli bastano i guai che ha combinato a noi e a lui,...
 
08.11.2017
Renzo Penna
Finalmente con l’inizio di novembre sono arrivare le piogge ad attenuare le conseguenze di una delle primavere-estati più calde e povere di precipitazioni degli ultimi decenni. Una stagione che è durata sino alla fine di ottobre con temperature innaturali; una situazione che ha prosciugato laghi e...
04.11.2017
Pier Luigi Cavalchini
Ringrazio l'amico Lino Balza che dal sito di "Rete Ambientalista" riprende un argomento complesso come quello delle modalità di comportamento (ecologico) nei confronti del normale decorso dei fiumi, della possibilità di "movimento naturale" degli stessi ed, in ultima analisi, delle rinnovate condizioni...
 
29.10.2017
Pier Luigi Cavalchini
Sono stato a Castelnuovo Scrivia, in provincia di Alessandria ma molto vicino alla Lombardia, non più di due settimane fa. Ho presentato un bel libro sulla crisi mediorientale dell'amico Fulvio Scaglione in una delle sale pubbliche più utilizzate nel centro della Bassa Valle Scrivia: la sala "Pessini"....
Segnali
sabato 20 gennaio 2018 con inizio ore 9.30 a Casale Monferrato in occasione del 73° anniversario dell'eccidio...
Giovedì 18 ore 19.00 presso Associazione Cultura e Sviluppo Piazza Fabrizio De Andrè 76, Alessandria Potevano...
sabato 20 gennaio alle ore 17.30 in c/so Montebello n°41 a Tortona inaugurazione della sede di "Liberi...
da venerdì 21 dicembre alle ore 18 (inaugurazione) e fino al 30 gennaio 2018 presso i locali della Biblioteca...
domenica 21 dalle 9.30 al Teatro Espace di via Mantova 38 Torino si apre la campagna elettorale di...
Dal 16 dicembre 2017 al 20 gennaio 2018 Centro Comunale di Cultura, Valenza (AL) Mostra “4 x 4: 4...
Martedì 16 gennaio 2018 ore 18,15. al MOSCARDO, via Volturno 20, Alessandria . Presentazione del libro...
Italia Nostra Alessandria organizza due gite nei mesi di gennaio e febbraio sabato 6 gennaio 2018, CASTELLO...
Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria STAGIONE 2017-2018 IN PRIMA USCITA NAZIONALE L’ATTESISSIMO...
Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio 14/01/2018 ...
Segnaliamo un interessante articolo comparso sulla rivista online economiaepolitica http://www.economiaepolitica.it/politiche-economiche/europa-e-mondo/la-ripresa-e-lo-spettro-dellausterita-competitiva/...
il 28 gennaio alle ore 17.00. presso il "Diavolo Rosso", in piazza S. Martino 4 ad Asti, Asti incontra...
I MARCHESI DEL MONFERRATO NEL 2018 Si è appena concluso un anno particolarmente intenso di attività,...
Stephen Jay Gould Alessandro Ottaviani Scienza Ediesse 2012 Pag. 216 euro 12​ New York, 10 settembre...
C'è tempo fino al prossimo 5 febbraio per presentare domanda per un posto disponibile all'Inac della...
News dai media nazionali:
Ultime Notizie
facebook
"Citta` Futura on-line" è la testata giornalistica dell`associazione Citta` Futura registrata 
in data 20 gennaio 2012 con atto n°1 presso il Registro della Stampa del Tribunale di Alessandria.
Redazione Mobile:  +39.3351020361 (SMS e MMS)  - Email: cittafutura.al@gmail.com 

Oltre le informazioni. Opinione ed approfondimento.