Associazione Città Futura - Logo
Comune e attualità alessandrina
Riflessioni sul "ballottaggio" alessandrino
Federico Fornaro
 

Al fine di poter disporre di un quadro di analisi completo, il pregevole contributo di Giuseppe Rinaldi per una ragionata riflessione sul risultato delle elezioni comunali di Alessandria, credo debba essere integrato da una comparazione del voto alessandrino con quello dei comuni capoluogo di provincia, con particolare attenzione sull’andamento del ballottaggio, oltre a un "focus" sui voti validi piuttosto che sulle percentuali, spesso fuorvianti.

Da sempre, infatti, il segnale politico nelle amministrative parziali come quelle del 2017, è rilevabile dai risultati dei comuni maggiori, perché l’universo più ampio dei comuni sopra i 15.000 abitanti è troppo disomogeneo e spesso influenzato da fattori iper locali.

L’interpretazione di queste elezioni amministrative non può che essere quella di una severa sconfitta per il Pd e il centrosinistra nel suo complesso e una chiara affermazione del centro-destra a trazione leghista, con una battuta d’arresto per il M5S.

Comprendendo anche gli eletti al primo turno, nei 25 comuni capoluogo di provincia, infatti, il

centro-sinistra passa dalle 14 amministrazioni uscenti (più Orlando a Palermo) alle 6 (Cuneo, Palermo, Padova, Lecce, Lucca, Taranto) del 2017.

Come salta all’occhio in tutta la sua evidenza, il centrosinistra al Nord vince solo a Cuneo (con una coalizione guidata da un candidato centrista) e a Padova (con un apparentamento vincente con il candidato e liste della sinistra). Per il resto nel settentrione solo sconfitte per le amministrazioni uscenti di centrosinistra: oltre ad Alessandria, Asti, Como, Monza, Lodi, Genova, La Spezia (più Piacenza).

Di converso il centro-destra, che partiva dai soli 6 uscenti si ritrova con 16 sindaci (Frosinone, Alessandria, Asti, Como,Lodi, Monza, Verona, Genova, La Spezia, Piacenza, Pistoia, Rieti, L'Aquila, Catanzaro, Oristano, Gorizia).

Due sindaci, infine, vanno a liste civiche locali (Belluno e Parma con l'ex M5S, PIazzarotti) e un ballottaggio non è risultato valido per mancato raggiungimento del quorum (Trapani).

Interessante osservare come nei 19 ballottaggi in cui era presente un candidato di centro-sinistra,

esso venga sconfitto in 15 comuni e risulti vincente solamente in 4.

Il centro-destra, invece, vince 15 ballottaggi su 20.

Nelle precedenti elezioni, al ballottaggio il centro-sinistra aveva vinto 12 sfide su 18 e il centro-

destra 3 su 10.

Il Movimento 5 Stelle perde nettamente il confronto a due ad Asti.

Nonostante il puerile tentativo del segretario del PD, Matteo Renzi, di derubricare le sconfitte alla dimensione locale e di definire l'andamento del voto "a macchia di leopardo", è chiaro che è spirato forte un vento negativo nazionale contro i candidati sindaci del centrosinistra.

Vento nazionale che ha certamente influito anche nell’esito del voto di Alessandria, nonostante una performance in controtendenza al primo turno della lista del PD.

Un dato molto enfatizzato dalla dirigenza locale dem che però è fortemente ridimensionato se si raffrontano i voti assoluti ottenuti dall'"area PD", quella che comprende nelle analisi dei ricercatori anche i consensi delle liste civiche dei candidato sindaci PD.

Nel 2012, infatti, l’aggregato PD più lista civica aveva ottenuto 10.263 voti contro i 10.121 del 2017, con un leggero decremento di 142 voti. Sempre nel centrosinistra i Moderati passano da 2.612 a 1.458 voti, mentre Sinistra per Alessandria intercetta solo 873 voti dei 1.610 delle liste di Rifondazione e Sel del 2012, anche per la presenza di una lista di sinistra a sostegno di Oria Trifoglio (869 voti).

Nella coalizione del centrodestra, invece, si registra uno straordinario risultato della Lega che cresce in cinque anni da 2.355 voti a 5.280 e un corrispondente calo di Forza Italia (3.996 nel 2017 contro i 5.606voti del 2012. Barosini paga in termini di consenso la scelta di allearsi (1.956/3.534) e Fratelli d’Italia la solitaria discesa in campo solitario di Locci (578/760 della Destra nel 2012). Per canto suo, il Movimento 5 Stelle, smentendo le previsioni e i sondaggi della vigilia, rimane fermo al palo: 4.649 nel 2017 - 4.687 nel 2012.

Veniamo ora al ballottaggio, dove si evidenziano, invece, significative differenze rispetto ai dati medi nazionali.

Se nel primo turno, infatti, anche ad Alessandria si è manifestato il “fantasma” dell’astensionismo essendosi recati a votare 41.592 elettori rispetto ai 46.388 del 2012, nel secondo turno di ballottaggio, in contro tendenza sul dato nazionale, l’affluenza è cresciuta: 34.629 votanti (46,4%) contro 31.724 (42,2%) della competizione di cinque anni orsono, il cui esito finale appariva, però, scontato.

Una maggiore mobilitazione di cui ha tratto vantaggio Cuttica che incrementa di oltre il 54% i suoi consensi (18.762 voti in confronto ai 12.144 del primo turno), rispetto a una media nazionale in aumento dei candidati del centrodestra nei comuni capoluogo di provincia del 22% circa: la quinta miglior performance nazionale.

Rita Rossa, invece, se si tiene conto dell’apparentamento con il "Quarto Polo", partendo da un bacino potenziale di 17.474 voti del primo turno, si ferma a 14.937 con un decremento del 14,5%.

Nel ballottaggio Rita Rossa vede crescere il suo bacino di consenso iniziale del 16,5% rispetto al 22% della media nazionale del centrosinistra.

È dunque nel turno ballottaggio che emerge chiaramente un voto “contro” la sindaca uscente e il centrosinistra a trazione PD e una capacità attrattiva di Cuttica ben oltre le più rosee prospettive.

Quest'ultimo, dunque, nonostante la sua "non alessandrinità", non soltanto tiene tutti i consensi del centrodestra, ma raccoglie, come evidenziato dall'Istituto Cattaneo, più voti della Rossa tra gli elettori di tutti gli altri candidati esclusi dal ballottaggio (Oria Trifoglio compresa).

Sia la Rossa sia Cuttica, poi, non sono stati candidati capaci di allargare il loro campo, anche per la presenza al primo turno di ben 6 contendenti. Il nuovo sindaco al primo turno ottiene lo 0,66% in meno della percentuale fatta registrare dalle liste che lo sostenevano: la stessa identica performance della sindaca uscente.

In definitiva, Rita Rossa non è riuscita a resistere ad un doppio vento negativo: quello nazionale e quello locale, alimentato quest'ultimo sia da scorie negative generate dalla gestione del dissesto sia da limiti ed errori nella costruzione della coalizione di centrosinistra, uniti a un crescente carattere di eccessiva "divisività" della sua candidatura.

Il centrodestra, invece, ha dimostrato di aver compreso le ragioni della sconfitta di cinque anni fa ed è ripartito dal bene primario dell'unità della coalizione, anteponendola alle ambizioni dei singoli: una scelta politica lungimirante e coraggiosa che è stata premiata dagli elettori, pur in un quadro di "smobilitazione" testimoniato dall'astensionismo.

 

Federico Fornaro  

15/07/2017 19:19:37
comments powered by Disqus
17.11.2017
Filippo Orlando.
Articolo informativo sulla riunione sulla riunione di presentazione del protocollo d’ intesa con ASL E ARPA Piemonte sul monitoraggio in Fraschetta. Si tratta della prosecuzione di iniziative della precedente Amministrazione che, lodevolmente, la nuova prosegue riconoscendone evidentemente la validità....
 
05.11.2017
Giancarlo Patrucco
In questo giorno Alessandria rammemora la tragedia che si è abbattuta sulla città con lo straripamento del Tanaro. Sempre in prossimità di questo giorno, i media locali riportano le ricorrenti dispute sullo stato delle opere di prevenzione al momento. Dispute e analisi opportune perché nessuno distolga...
31.10.2017
Massimo Brina
Nel mese di ottobre si sono celebrati i congressi dei circoli e delle Unioni Provinciali del Partito Democratico. In tutte le federazioni piemontesi, salvo Alessandria e Biella, si è andati nella direzione della ricerca di una candidatura unitaria per il rinnovo dei segretari provinciali del Partito. Ad...
 
31.10.2017
Redazione
Pubblichiamo la lettera appena diramata dall'attuale minoranza di Centro-Sinistra del Comune di Alessandria; l'argomento è di quelli "tosti" che hanno segnato la vita della città in questi ultimi venticinque anni (... mica "bruscolini"). Vediamo di che si tratta.....Buongiorno Sindaco, buongiorno Presidente, nel...
28.10.2017
Nicola Parodi
Sono state approvate dal Consiglio Comunale le “Linee programmatiche relative alle azioni e ai progetti da realizzare durante il mandato amministrativo 2017-2022”. Al capitolo Viabilità e Parcheggi – Viabilità sub 4) troviamo la proposta “realizzazione passerella pedonale davanti alla stazione ferroviaria. Sicuramente...
 
26.10.2017
Piero Archenti
AAA cercasi (cerca sì) Storie dal gran finale Sperasi (spera sì) Comunque vada panta rei… Quello appena accennato è il ritornello che da due mesi assilla soprattutto il sindaco di Alessandria ma per motivi tutt'altro che canori. Infatti, il ritorno di Ronny Rolando, tanto auspicato dai suoi...
26.10.2017
Piero Archenti
Parlando di lavori in sospeso, e dopo le raccomandazioni dell'associazione degli Orti, un tempo nota come "Gruppo di Lavoro AL Nord", sarebbe ancora necessaria la sistemazione del Tanaro, magari per fare in modo che non si verifichi nuovamente il disastro del '94. Si era detto dei lavori da effettuare,...
 
24.10.2017
Renzo Penna
In via Zanardelli, zona Sud del Quartiere Cristo (AL), tra la cascina "Boida e la Boidina", in mezzo a campi da sempre coltivati sono stati posizionati cartelli che prospettano la "vendita" di lotti di terreno edificabile accompagnati da fotografie che riproducono edifici in costruzione e ultimati. Ancora...
22.10.2017
Claudio Lombardi
Sabato 21 si è svolta la cerimonia di inaugurazione dell'ambulanza donata da Guido alla Croce Verde di Alessandria.Siamo lieti di pubblicare il testo dell'intervento dell'ingegner Claudio Lombardi a ricordo del suo e nostro indimenticato amico. Ricordo di Guido Manzone (Intervento di Claudio Lombardi...
 
02.10.2017
Elvio Bombonato
All’inizio del 1973, con il Movimento di Cooperazione Educativa all’apice, Delmo Maestri, Assessore alla P.I.Cultura e Teatro, riuscì, come solo lui sapeva fare, a catturare Gianni Rodari. Venne in Alessandria, sala stracolma, gente in piedi; Delmo era un omone, Gianni piccolo e minuto, con uno sguardo vivissimo....
Segnali
giovedì 23 novembre 2017ore 19,00 – 22,30 (con pausa buffet alle 20,30) all'associazione Cultura e Sviluppo...
sabato 25 Novembre, giornata mondiale Contro la Violenza sulle Donne, Non una di Meno torna a riempire...
Martedì 21 novembre alle ore 17,30, nella Sala dei Convegni dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria,...
Giovedì 23 novembre ore 21.00 Libreria Labirinto via Benvenuto Sangiorgio 4 Casale Monferrato Presentazione...
La Biblioteca Civica di Alessandria propone, lunedì 20 novembre 2017 alle ore 10:00 presso l’aula magna del...
Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria NUOVA STAGIONE 2017-2018SERATA SPECIALE DEDICATA...
Appuntamento per venerdì 24 novembre 2017, ore 21.00, presso la sede dell'Associazione Culturale Sin.tonia,...
lunedì 6 novembre, alle ore 17 Biblioteca Civica ‘F. Calvo’ Inaugurazione mostra dal titolo “Chirurgia...
giovedì 23 novembre, alle ore 17.00 ad Alba, presso la Chiesa di San Giuseppe – Piazzetta Vernazza si...
Venerdì 24 Novembre 2017ore 21.00 cascina del monastero (davanti alla chiesa), Cantalupa (To) Presentazione...
sabato 25 novembre, alle ore 17.00 presso la Sala Giovani del Teatro Parvum, in via Mazzini, n° 85 in...
Anche questo anno ha preso il via il concorso di filosofia “E. Garuzzo”, proposto dall'Istituto “Saluzzo-...
Finalmente è arrivato il momento della riapertura della sala cinematografica di Valenza, bomboniera di...
Da Venerdì 17 a Martedì 21 Novembre al Cinema MacallèFINCHÉ C'È PROSECCO C'È SPERANZA Trailer https://youtu.be/7T-z98FZTHQRegia...
“Sei un osso duro?” La lotteria della Fondazione Uspidalet che sostiene il progetto per la dosimetria...
News dai media nazionali:
Ultime Notizie
facebook
"Citta` Futura on-line" è la testata giornalistica dell`associazione Citta` Futura registrata 
in data 20 gennaio 2012 con atto n°1 presso il Registro della Stampa del Tribunale di Alessandria.
Redazione Mobile:  +39.3351020361 (SMS e MMS)  - Email: cittafutura.al@gmail.com 

Oltre le informazioni. Opinione ed approfondimento.