Associazione Città Futura - Logo
Comune e attualità alessandrina
ARAL. Atto III (e seguiti)
Dario Fornaro

La vicenda della Soc. ARAL è prossima a compiere il secondo mese di vita movimentata. Deflagrata  - a pochi giorni dalla conclusione della campagna elettorale comunale – con la notizia del  suo coinvolgimento nella vasta indagine della Procura di Brescia sul traffico interregionale di rifiuti urbani da avviare allo smaltimento finale.

Così giovane, la vicenda, ma già scomponibile, per comodità di memoria, in puntate o atti teatrali, in sé conchiusi e pur collegati a cascata da un canovaccio scritto giorno per giorno dalle cronache. Vediamo.

Atto I -  ARAL SpA compare inopinatamente tra i soggetti indagati, direttamente o indirettamente, per traffico illecito di rifiuti smaltiti in difetto dei dovuti trattamenti intermedi (La Stampa, 12.07). Tra i coinvolti – si parla di 26 persone -  anche qualche alessandrino, ciò che stimola  la risonanza mediatica del “blitz” giudiziario. Confluirebbero nella vicenda i viaggi al Nord delle famose “ecoballe” napoletane in cerca, a montagne, di smaltimento, nonché le manovre per trasferire l’ARAL alessandrina alla corte di qualche grande gruppo nazionale di operatori energetico-ambientali.

Atto II – La prima reazione del Comune (azionista ormai pressoché totalitario dell’Azienda) si manifesta, tra Giunta e Consiglio neo-insediati, all’insegna  del garantismo per le persone coinvolte a vario titolo. Che l’indagine e la magistratura proseguano tranquillamente il lavoro intrapreso, ma senza nocumento  anticipato, a mezzo pubbliche chiacchiere, quanto a sospetti o responsabilità personali non ancora accertati o sciolti in giudizio. Ineccepibile.

Atto III – Ineccepibile, come si diceva; ma anche inestensibile a piacimento.

 E’ successo invece che il capitolo che avrebbe dovuto essere il più rigoglioso di fatti, dati e considerazioni  risulta il più striminzito. Si sarebbe potuto – anzi dovuto – ragionare politicamente  (vale a dire extra ipoteche giudiziarie) sul “fenomeno ARAL” che ha attraversato, largamente autonomo e indenne, le ultime tre o quattro “consigliature” comunali pur di opposta ispirazione. Tra sagacia manageriale e informali reti di protezione.

Gli è che, nella generale acquiescenza, tutta la questione/gestione ARAL è stata sospinta sotto il mantello salvifico del “garantismo”, lasciando intendere che non esiste, sotto il profilo politico-gestionale, una globale e annosa questione ARAL, ma solo uno spiacevole “incidente di percorso”, limitato nel tempo (anni 2014-15) e di stretta competenza della Magistratura. Parola d’ordine: attenersi al perimetro dell’inchiesta in corso (..il resto è del demonio!). Non a caso chi ha provato ad incolonnare alcuni dati di bilancio, per alcuni esercizi, e a trarne argomento di discussione, è stato redarguito a dovere.

La questione ARAL – tanto per evitare echi traversi – ruota semplicemente attorno al naturale, palese e quindi perdurante conflitto di interesse tra chi ha il compito , e presiede il business, di smaltire, di far sparire i rifiuti urbani e chi è preposto istituzionalmente alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica, anche attraverso  il contenimento (recupero, riciclo..) dei rifiuti da smaltire tal quali (interramento, incenerimento..).

 Nella pratica, cosparsa di tecnicismi e urgenze di giornata, qual è lo scopo, l’interesse che finisce per prevalere di volta in volta, sotto l’ombrello della politica che dovrebbe preventivamente regolare tale conflitto, specie a livello di enti strumentali “controllati”?

Domanda-tabù. Anche quando sia magari in gioco la dilapidazione delle riserve, volumetriche e temporali, di stoccaggio rifiuti (discarica controllata) che una comunità civica si è procurata, con fatica, per garantirsi un adeguato periodo di “respiro” nella prevedibile e propria esigenza di smaltimenti finali.

Fin qui gli “atti” già trascorsi sulla scena cittadina, ma altri se ne annunciano a ruota. Infatti…

Atto IV  -  I provvedimenti giudiziari, restrittivi o cautelari, assunti a carico degli impianti di smaltimento di Castelceriolo e, di riflesso, coinvolgenti le discariche di Novi e Tortona, hanno messo in preallarme i comuni locali conferenti che paventano/prevedono difficoltà più o meno ravvicinate per le loro quotidiane necessità di smaltimento. La realistica previsione si è subito trasferita sulle autorità politiche, parlamentari compresi, che hanno espresso – unitamente al nuovo Commissario “ad ARAL” – caldi auspici affinché chi ne ha i poteri assuma presto motivati provvedimenti in deroga, tali da ripristinare, mentre si sistemano le autorizzazioni di rito, almeno i normali conferimenti locali per lo smaltimento. Tra le righe, ma nemmeno tanto, si sottolinea il nocumento economico, in zona ricavi, che le restrizioni in atto arrecano  al già periclitante bilancio dell’azienda ARAL.

Qualcosa in tal senso sembra destinata ad avverarsi prima che la crisi dei rifiuti torni ad occupare vivacemente le cronache.

Atto V –  A compendio, poi, di una lunga stagione nella quale il bilancio ARAL ha percorso, nella totale discrezione della politica locale, le montagne russe dei profitti e delle perdite, l’impellente “salvataggio” della Società dipenderebbe da un sostanzioso aumento del capitale sociale per riportare lo sbilancio in zone praticabili. Giacché il socio di gran lunga prevalente (94%) è costituito dal Comune capoluogo - che non nuota notoriamente in acque agiate – il problema è piuttosto complesso e si guarda perciò oltre i confini della compagine attuale per l’acquisizione di un nuovo partner adeguato, se disponibile. Qualche ipotesi è già corsa sulla stampa, ma profuma più di politica che di economia. Sembra opportuno perciò rinviare al prossimo “atto”.

 

 

Dario Fornaro

.

29/08/2017 00:04:41
comments powered by Disqus
08.01.2018
Dario Fornaro
Al villan non far sapere.. ... Il Centrodestra alessandrino – in sella da sei mesi a scapito dell’uscente Centrosinistra - sta cominciando a sperimentare sulla sua pelle una sorta di destino meta-politico che colpisce tutte le Amministrazioni in carica, indipendentemente dalle insegne inalberate. Se...
 
02.01.2018
Dario Fornaro
La vicenda recente della Borsalino, con il fallimento – prima temuto, poi dichiarato - di una Società che dal punto di vista industriale e commerciale starebbe, a quanto si dice, decorosamente in piedi, ha destato comprensibili sconcerto e preoccupazione per i prossimi “atti” che il procedimento...
28.12.2017
Giorgio Abonante, Fabio Camillo, Beppe Carniglia, M. Rita Rossa
Giorgio Abonante (Partito Democratico), Fabio Camillo (MdP Liberi e Uguali), Beppe Carniglia (MdP Liberi e Uguali), M. Rita Rossa(Partito Democratico)Ora, due mesi di tempo per concretizzare. L’importanza dei contenuti immateriali del progetto.Dissolti dubbi e battute della campagna elettorale, è arrivata...
 
12.12.2017
IIS "Saluzzo-Plana" . classi 3 AE e 3 BE
Il giorno 29 novembre 2017, le classi III AE e III BE hanno partecipato ad una conferenza-lezione, tenuta dal prof. Egidio Lapenta, sulla storia del Complesso di San Francesco ex-Ospedale Militare. L’attività fa parte del Progetto Leone X, che vede come referenti i professori Simona Guasco...
12.12.2017
Giancarlo Patrucco
Come ha fatto il nostro direttore Pier Luigi Cavalchini passando dal piano locale a quello nazionale, anch’io invertirò le mie priorità, passando dal piano nazionale a quello locale, per altro già perfettamente presidiato da Piero Archenti e Dario Fornaro. Ammetto che ne so poco. Sto lontano dai...
 
05.12.2017
Dario Fornaro
Con la nomina, nei giorni scorsi, dell’ultimo presidente (ultimo in ordine di tempo; forse ultimo e basta), la Fondazione SLALA - tempio dei sogni logistici alessandrini sovrapposto alla consolidata realtà della Valle Scrivia – si appresta ad affrontare la fase ineludibile del redderationem, laicamente...
17.11.2017
Filippo Orlando.
Articolo informativo sulla riunione sulla riunione di presentazione del protocollo d’ intesa con ASL E ARPA Piemonte sul monitoraggio in Fraschetta. Si tratta della prosecuzione di iniziative della precedente Amministrazione che, lodevolmente, la nuova prosegue riconoscendone evidentemente la validità....
 
05.11.2017
Giancarlo Patrucco
In questo giorno Alessandria rammemora la tragedia che si è abbattuta sulla città con lo straripamento del Tanaro. Sempre in prossimità di questo giorno, i media locali riportano le ricorrenti dispute sullo stato delle opere di prevenzione al momento. Dispute e analisi opportune perché nessuno distolga...
31.10.2017
Massimo Brina
Nel mese di ottobre si sono celebrati i congressi dei circoli e delle Unioni Provinciali del Partito Democratico. In tutte le federazioni piemontesi, salvo Alessandria e Biella, si è andati nella direzione della ricerca di una candidatura unitaria per il rinnovo dei segretari provinciali del Partito. Ad...
 
31.10.2017
Redazione
Pubblichiamo la lettera appena diramata dall'attuale minoranza di Centro-Sinistra del Comune di Alessandria; l'argomento è di quelli "tosti" che hanno segnato la vita della città in questi ultimi venticinque anni (... mica "bruscolini"). Vediamo di che si tratta.....Buongiorno Sindaco, buongiorno Presidente, nel...
Segnali
sabato 20 gennaio 2018 con inizio ore 9.30 a Casale Monferrato in occasione del 73° anniversario dell'eccidio...
Giovedì 18 ore 19.00 presso Associazione Cultura e Sviluppo Piazza Fabrizio De Andrè 76, Alessandria Potevano...
sabato 20 gennaio alle ore 17.30 in c/so Montebello n°41 a Tortona inaugurazione della sede di "Liberi...
da venerdì 21 dicembre alle ore 18 (inaugurazione) e fino al 30 gennaio 2018 presso i locali della Biblioteca...
domenica 21 dalle 9.30 al Teatro Espace di via Mantova 38 Torino si apre la campagna elettorale di...
Dal 16 dicembre 2017 al 20 gennaio 2018 Centro Comunale di Cultura, Valenza (AL) Mostra “4 x 4: 4...
Venerdì 19 gennaio, a partire dalle ore 20.30 presso l'Associazione Cultura e Sviluppo di P.zza De Andrè...
Italia Nostra Alessandria organizza due gite nei mesi di gennaio e febbraio sabato 6 gennaio 2018, CASTELLO...
Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria STAGIONE 2017-2018 IN PRIMA USCITA NAZIONALE L’ATTESISSIMO...
L’Ente-Parco organizza una serata “avventurosa” in compagnia di Emanuele Biggi, autore assieme a Francesco...
Forum Italiano dei Movimenti per la Terra e il Paesaggio 14/01/2018 ...
Segnaliamo un interessante articolo comparso sulla rivista online economiaepolitica http://www.economiaepolitica.it/politiche-economiche/europa-e-mondo/la-ripresa-e-lo-spettro-dellausterita-competitiva/...
il 28 gennaio alle ore 17.00. presso il "Diavolo Rosso", in piazza S. Martino 4 ad Asti, Asti incontra...
I MARCHESI DEL MONFERRATO NEL 2018 Si è appena concluso un anno particolarmente intenso di attività,...
Stephen Jay Gould Alessandro Ottaviani Scienza Ediesse 2012 Pag. 216 euro 12​ New York, 10 settembre...
News dai media nazionali:
Ultime Notizie
facebook
"Citta` Futura on-line" è la testata giornalistica dell`associazione Citta` Futura registrata 
in data 20 gennaio 2012 con atto n°1 presso il Registro della Stampa del Tribunale di Alessandria.
Redazione Mobile:  +39.3351020361 (SMS e MMS)  - Email: cittafutura.al@gmail.com 

Oltre le informazioni. Opinione ed approfondimento.