Associazione Città Futura - Logo
Comune e attualità alessandrina
ARAL. Atto III (e seguiti)
Dario Fornaro

La vicenda della Soc. ARAL è prossima a compiere il secondo mese di vita movimentata. Deflagrata  - a pochi giorni dalla conclusione della campagna elettorale comunale – con la notizia del  suo coinvolgimento nella vasta indagine della Procura di Brescia sul traffico interregionale di rifiuti urbani da avviare allo smaltimento finale.

Così giovane, la vicenda, ma già scomponibile, per comodità di memoria, in puntate o atti teatrali, in sé conchiusi e pur collegati a cascata da un canovaccio scritto giorno per giorno dalle cronache. Vediamo.

Atto I -  ARAL SpA compare inopinatamente tra i soggetti indagati, direttamente o indirettamente, per traffico illecito di rifiuti smaltiti in difetto dei dovuti trattamenti intermedi (La Stampa, 12.07). Tra i coinvolti – si parla di 26 persone -  anche qualche alessandrino, ciò che stimola  la risonanza mediatica del “blitz” giudiziario. Confluirebbero nella vicenda i viaggi al Nord delle famose “ecoballe” napoletane in cerca, a montagne, di smaltimento, nonché le manovre per trasferire l’ARAL alessandrina alla corte di qualche grande gruppo nazionale di operatori energetico-ambientali.

Atto II – La prima reazione del Comune (azionista ormai pressoché totalitario dell’Azienda) si manifesta, tra Giunta e Consiglio neo-insediati, all’insegna  del garantismo per le persone coinvolte a vario titolo. Che l’indagine e la magistratura proseguano tranquillamente il lavoro intrapreso, ma senza nocumento  anticipato, a mezzo pubbliche chiacchiere, quanto a sospetti o responsabilità personali non ancora accertati o sciolti in giudizio. Ineccepibile.

Atto III – Ineccepibile, come si diceva; ma anche inestensibile a piacimento.

 E’ successo invece che il capitolo che avrebbe dovuto essere il più rigoglioso di fatti, dati e considerazioni  risulta il più striminzito. Si sarebbe potuto – anzi dovuto – ragionare politicamente  (vale a dire extra ipoteche giudiziarie) sul “fenomeno ARAL” che ha attraversato, largamente autonomo e indenne, le ultime tre o quattro “consigliature” comunali pur di opposta ispirazione. Tra sagacia manageriale e informali reti di protezione.

Gli è che, nella generale acquiescenza, tutta la questione/gestione ARAL è stata sospinta sotto il mantello salvifico del “garantismo”, lasciando intendere che non esiste, sotto il profilo politico-gestionale, una globale e annosa questione ARAL, ma solo uno spiacevole “incidente di percorso”, limitato nel tempo (anni 2014-15) e di stretta competenza della Magistratura. Parola d’ordine: attenersi al perimetro dell’inchiesta in corso (..il resto è del demonio!). Non a caso chi ha provato ad incolonnare alcuni dati di bilancio, per alcuni esercizi, e a trarne argomento di discussione, è stato redarguito a dovere.

La questione ARAL – tanto per evitare echi traversi – ruota semplicemente attorno al naturale, palese e quindi perdurante conflitto di interesse tra chi ha il compito , e presiede il business, di smaltire, di far sparire i rifiuti urbani e chi è preposto istituzionalmente alla tutela dell’ambiente e della salute pubblica, anche attraverso  il contenimento (recupero, riciclo..) dei rifiuti da smaltire tal quali (interramento, incenerimento..).

 Nella pratica, cosparsa di tecnicismi e urgenze di giornata, qual è lo scopo, l’interesse che finisce per prevalere di volta in volta, sotto l’ombrello della politica che dovrebbe preventivamente regolare tale conflitto, specie a livello di enti strumentali “controllati”?

Domanda-tabù. Anche quando sia magari in gioco la dilapidazione delle riserve, volumetriche e temporali, di stoccaggio rifiuti (discarica controllata) che una comunità civica si è procurata, con fatica, per garantirsi un adeguato periodo di “respiro” nella prevedibile e propria esigenza di smaltimenti finali.

Fin qui gli “atti” già trascorsi sulla scena cittadina, ma altri se ne annunciano a ruota. Infatti…

Atto IV  -  I provvedimenti giudiziari, restrittivi o cautelari, assunti a carico degli impianti di smaltimento di Castelceriolo e, di riflesso, coinvolgenti le discariche di Novi e Tortona, hanno messo in preallarme i comuni locali conferenti che paventano/prevedono difficoltà più o meno ravvicinate per le loro quotidiane necessità di smaltimento. La realistica previsione si è subito trasferita sulle autorità politiche, parlamentari compresi, che hanno espresso – unitamente al nuovo Commissario “ad ARAL” – caldi auspici affinché chi ne ha i poteri assuma presto motivati provvedimenti in deroga, tali da ripristinare, mentre si sistemano le autorizzazioni di rito, almeno i normali conferimenti locali per lo smaltimento. Tra le righe, ma nemmeno tanto, si sottolinea il nocumento economico, in zona ricavi, che le restrizioni in atto arrecano  al già periclitante bilancio dell’azienda ARAL.

Qualcosa in tal senso sembra destinata ad avverarsi prima che la crisi dei rifiuti torni ad occupare vivacemente le cronache.

Atto V –  A compendio, poi, di una lunga stagione nella quale il bilancio ARAL ha percorso, nella totale discrezione della politica locale, le montagne russe dei profitti e delle perdite, l’impellente “salvataggio” della Società dipenderebbe da un sostanzioso aumento del capitale sociale per riportare lo sbilancio in zone praticabili. Giacché il socio di gran lunga prevalente (94%) è costituito dal Comune capoluogo - che non nuota notoriamente in acque agiate – il problema è piuttosto complesso e si guarda perciò oltre i confini della compagine attuale per l’acquisizione di un nuovo partner adeguato, se disponibile. Qualche ipotesi è già corsa sulla stampa, ma profuma più di politica che di economia. Sembra opportuno perciò rinviare al prossimo “atto”.

 

 

Dario Fornaro

.

29/08/2017 00:04:41
comments powered by Disqus
19.09.2017
Dario Fornaro
Il bollettino del mare (politico) alessandrino segnala da diverse settimane “calma piatta”. Forse non era del tutto prevedibile questa condizione post-elettorale, ma ,del resto, anche la campagna elettorale si era svolta con toni e modi insolitamente contenuti – salvo qualche sporadico eccesso tosto...
 
04.09.2017
Pier Carlo Lava
“Se i giardini Pittaluga piangono, quelli di Corso IV Novembre non ridono di certo”. ... Alessandria: A seguito della sollecitazione di una residente lunedì 28 agosto abbiamo effettuato una verifica ai giardini di corso IV Novembre, situati nella zona antistante l’Istituto Don Orione. Un area verde...
31.08.2017
ASL Alessandria
Nota piazzale Berlinguer Sulla vicenda del parcheggio Berlinguer, l’Azienda Ospedaliera ha inviato questa mattina una nota al Sindaco di Alessandria per evidenziare la propria disponibilità a realizzare il progetto originale (ossia la realizzazione di 83 nuovi posti auto) approvato dal Comune di Alessandria...
 
29.08.2017
Dario Fornaro
La vicenda della Soc. ARAL è prossima a compiere il secondo mese di vita movimentata. Deflagrata - a pochi giorni dalla conclusione della campagna elettorale comunale – con la notizia del suo coinvolgimento nella vasta indagine della Procura di Brescia sul traffico interregionale di rifiuti urbani...
28.08.2017
Pier Carlo Lava
Premesso che non è mia intenzione fare il difensore d’ufficio di nessuno ma solamente esprimere la mia personale opinione in merito alla vicenda riguardante l’Assessore Alessandro Rolando. Innanzi tutto credo che sia opportuno ricordare che “solo chi non fa non fa sbaglia” e questa in politica è una...
 
27.08.2017
Guido Ratti
Fino a tutta la primavera 2017 non sono emersi né possibili progetti, né linee strategiche chiare e definite per il futuro della fortezza: all’interno delle stesse amministrazioni competenti sono coesistite linee d’azione divergenti e persino opposte, così come conflittuali e concorrenti sono state...
16.08.2017
Claudio Pasero
Sabato di ferragosto il nuovo assessore alla Sicurezza urbana Alessandro Rolando è venuto a conoscerci, accompagnato dall’agente di P.U. Mauro Di Gregorio, nella nostra sede ai giardini pubblici. Mi auguro che l’associazione “gliamicidellebici FIAB Alessandria” - che attualmente presiedo - riesca ad...
 
03.08.2017
Gruppo Consiliare M5Stelle. Alessandria
“Purtroppo non siamo stupiti più di tanto, da tempo avevamo denunciato preoccupanti zone d’ombra nella gestione di Aral”: questo il commento del MoVimento 5 Stelle Alessandria in merito all’indagine nazionale su un traffico illecito di rifiuti provenienti dalla Campania che vede coinvolta anche Aral.Il...
29.07.2017
Movimento Cinque Stelle
La battaglia, condotta al Parlamento europeo da Tiziana Beghin, approda ora nei Comuni e nelle Regioni italianeIl CETA, vale a dire il trattato di libero scambio tra UE e Canada approvato dal Parlamento europeo lo scorso 15 febbraio 2017, va contrastato in ogni sede e luogo istituzionale.Si tratta di...
 
18.07.2017
Giuseppe Rinaldi
1. Avrei diversi rilievi da fare a proposito dell’interessante dibattito tra Boatti e Lodato circa la questione della politica culturale locale, degli “intellettuali alessandrini” e del Teatro. Mi riservo semmai di intervenire tra un po’ con uno scritto ponderato. Per ora propongo una breve nota sulla...
Segnali
Per le/gli iscritte/i e le/i simpatizzanti dell'Associazione "Città Futura"Siete invitati alla Riunione...
Anche quest’anno il Comune di Alessandria aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio (GEP) promosse...
sabato 23 settembre 2017 con inizio alle ore 15,00.presso il Castello Paleologo (sala al secondo piano),...
lunedì 25 settembre p.v. alle ore 17 Palatium Vetus Piazza della Libertà, 28 Alessandria. “Interagire...
venerdì 22 settembre alle ore 17 in piazza Santa Maria di Castello (lato Chiostro) Alessandria. ‘Che...
Domenica 24 settembre 2017, Per il 6° anno consecutivo, il gruppo scout Agesci Valenza 1 organizza la...
Anche Alessandria, Casale, Novi Ligure, Acqui e Tortona saranno alcune delle 180 piazze protagoniste...
Lorenzo Dotti - Monferrato Casalese Acquerelli in mostra Museo Etnografico della Gambarina Piazza...
dal 29 agosto al 23 settembre a San Salvatore, Valenza e Lu Irene Grandi, Ricky Gianco, Pino Marino,...
Nell' ambito della XXXVIII Stagione Internazionale sugli organi storici della provincia di Alessandria,...
29 settembre, a partire dalle 14.30 Sala Conferenze - Ufficio d’Informazione del Parlamento Europeo,Corso...
domenica 1 ottobre 2017 - ore 20.00 l’Associazione Verso il Kurdistan onlus organizza una cena al...
Un percorso inedito per mettere in mostra le attrattività e le eccellenze del territorio interessato...
1 ottobre 2017 VI edizione del Raduno Multiepocale di Gruppi Storici in Cittadella, manifestazione...
Anche per l’anno 2017/2018 si rinnova l’offerta formativa del Teatro Sociale di Valenza, selezionata...
News dai media nazionali:
Ultime Notizie
facebook
"Citta` Futura on-line" è la testata giornalistica dell`associazione Citta` Futura registrata 
in data 20 gennaio 2012 con atto n°1 presso il Registro della Stampa del Tribunale di Alessandria.
Redazione Mobile:  +39.3351020361 (SMS e MMS)  - Email: cittafutura.al@gmail.com 

Oltre le informazioni. Opinione ed approfondimento.