Associazione Città Futura - Logo
Ambiente
Geoingegneria e cambiamento climatico
Mauro Giani
(riceviamo e pubblichiamo)

(Possedere il clima entro il 2025)


         I primi esperimenti di manipolazione climatica risalgono agli inizi del 900 con tecniche artificiali semplici come l’irrorazione delle nubi in modo tale che esse potessero generare pioggia oppure dissolversi lasciando spazio al sole.

         Tecniche poco influenti a livello globale ma molto nocive ed inquinanti per la biosfera, in quanto, per far sì che tali azioni siano efficaci, bisogna impiegare elementi metallici elettroconduttivi come Alluminio, Bario, Stronzio, Quarzo, etc…, tutti dannosi per la vita.

         A distanza di anni però qualcosa è cambiato, la tecnologia si è rivoluzionata e le sostanze impiegate nonché lo scopo, vengono finanziate per far in modo che non sia più una semplice operazione autoctona o di piccola area ma, si sono resi conto che la manipolazione può essere efficace se effettuata a livello globale.

          Esiste infatti dal 1992 un progetto del Dipartimento della Difesa Statunitense, coordinato dalla Marina e dall’Aviazione, denominato HAARP (High-Frequency Active Auroral Research Program). E’ il cuore vero e proprio del più vasto – e ben più noto – programma di “Guerre Stellari”, avviato nei primi anni Ottanta sotto le amministrazioni Reagan-Bush, che ora sta accelerando la sua corsa drogato da una spesa militare mai vista in precedenza, giustificata dal solito bipensiero orwelliano: “La guerra è pace”.

La base principale di HAARP occupa un’estesa area a Gakona, in Alaska, sul cui terreno è installata una serie di 180 piloni d’alluminio alti 23 metri, su ognuno dei quali si trovano una coppia di antenne per la banda bassa ed una per la banda alta, in grado di trasmettere onde ad alta frequenza fino ad una distanza di 350 km. Queste onde sarebbero indirizzabili verso zone strategiche del pianeta, sia terrestri che atmosferiche.

         La tecnologia renderà disponibile, ai leader delle principali nazioni, tecniche per condurre operazioni di guerra segrete, che richiederanno l’impiego di un esiguo numero di forze di sicurezza […] Tecniche di modificazione climatica potranno essere impiegate per produrre prolungati periodi di siccità o tempesta”. Risalgono infatti a quei tempi, seppur in forma rudimentale, i primi studi relativi alla guerra climatica, come il Progetto Popeye per estendere la stagione dei monsoni in Vietnam.

Il documento più interessante è lo studio redatto da sette ufficiali dell’esercito Usa nell’Agosto del 1996, intitolato: ” Il clima come moltiplicatore di potenza: averne il controllo nel 2025″, nato da una direttiva del Comandante delle forze aeree statunitensi, tesa a stimolare un dibattito intellettuale tra i membri dell’esercito, in cui si afferma: “Nel 2025 le forze aereospaziali Usa potranno avere il controllo del clima se avranno capitalizzato le nuove tecnologie sviluppandole nella chiave delle applicazioni di guerra. […].

Ed è proprio dalla fine degli anni novanta quando, per la prima volta veniva diffusa l’idea del “Global Warming” o cambiamento climatico causato dall’uomo.

Fu proprio l’avvallo delle Nazioni Unite che diete la possibilità di diffondere una notizia falsa per far sì che gli Stati Uniti potessero effettuare esperimenti di manipolazione climatica a scopo militare, causando quello che oggi possiamo constatare con i nostri occhi: inondazioni, siccità, distruzione di raccolti, inacidimento dei mari e degli oceani (non dimentichiamo che l’alluminio provoca inacidimento delle acque), moria delle api, distruzione totale di ecosistemi terrestri nonché aumento di patologie neurodegenerative nella popolazione sottoposta ad irrorazione come l’Elzeihmer.

Il 14 gennaio del 1998 l’Unione Europea, attraverso la risoluzione n. B4-0551/95 si espresse contraria alle sperimentazioni di geoingegneria o h.a.a.r.p. e, precisamente all’articolo 11 ha affermato: considera il sistema militare USA di manipolazione ionosferica, HAARP, con base in Alaska - che è solo una parte dello sviluppo e dell'impiego di armi elettromagnetiche ai fini della sicurezza sia interna che esterna - un esempio della più grave minaccia militare emergente per l'ambiente globale e la salute umana, dato che esso cerca di manipolare a scopi militari la sezione della biosfera altamente sensibile ed energetica, mentre tutte le sue conseguenze non sono chiare; invita inoltre la Commissione, il Consiglio e gli Stati membri ad esercitare pressioni sui governi degli Stati Uniti, della Russia e di qualsiasi altro Stato impegnati in tali attività affinché vi pongano fine e si giunga ad una convenzione globale contro questo tipo di armi; sulla base anche della Convenzione Internazionale dell’ONU, meglio nota anche come  ENMOD, è il trattato internazionale che proibisce l’uso militare ed ogni altro utilizzo ostile delle tecniche di modifiche ambientali. La Convenzione è stata aperta alla firma il 18 maggio 1977 a Ginevra ed è entrata in vigore il 5 ottobre 1978.

I governi di tutto il mondo, grazie alle pressioni USA, hanno nascosto per anni tale progetto criminale, creando anche una vera e propria rete di disinformazioni e far sì che i popoli del mondo potessero credere alla bufala del cambiamento climatico causato dall’innalzamento del livello di anidride carbonica nell’atmosfera.

E’ vera l’affermazione di molti verdi europei ed italiani, siamo al punto di non ritorno ma, è vero anche che se i popoli potessero far sentire la propria voce ai politici, certe azioni che oggi si possono considerare veri e propri “crimini contro l’umanità”, forse una speranza per la nostra terra e la vita può ancora essere alimentata ed essa può ancora giocare con i destini del mondo.

 

 

11/07/2017 22:27:18
comments powered by Disqus
09.11.2017
Aydin(*)
L’acqua è la principale ricchezza della piana alessandrina, l’unica sicura dopo l’amaro risveglio dal sogno industriale degli Anni 70, dall’illusione collettiva di trasferire oltre Appennino parte dell’obsoleta industria ligure. Solo all’abbondanza di acqua si devono rese agrarie tra le più elevate...
 
07.11.2017
Gruppo promotore "Sfridoo"
La Startup che restituisce valore agli scarti. A Ecomondo approda Sfridoo, la prima piattaforma digitale che aiuta le aziende a comprare e vendere il proprio scarto di produzione Rimini fiera apre le porte a Ecomondo, la manifestazione dedicata alla green e alla circular economy che accoglie da...
05.11.2017
Dario Fornaro
Salendo lentamente, ma inesorabilmente, da Sud a Nord del paese – e persistendo oltre misura la siccità che ha stremato in ogni dove terreni agricoli e aree boscate – l’ondata degli incendi “casuali” ha raggiunto, in ottobre, anche il Piemonte ( e Lombardia) con le varie, lussureggianti vallate subalpine. Le...
 
30.10.2017
Linda Maggiori (*)
Su suggerimento del civis Claudio Pasero, da sempre impegnato in tematiche a carattere ambientale e di difesa della salute, presentiamo questo intervento di Linda Maggiori, sicuri di portare un "contributo" al dibattito in corso...... Per ogni milione di persone che abitano in Italia, 1.500 muoiono...
24.10.2017
Legambiente (circoli delle province di Vercelli e Alessandria)
Fusione nucleare: lasciamola sul sole! Per Legambiente il modello energetico a cui tendere è ben altro, e prevede l’utilizzo dell’energia solare che giunge a tutti noi, senza bisogno di realizzare complessissime e costosissime centrali che oltretutto genereranno inevitabilmente materiali radioattivi...
 
11.10.2017
Pier Luigi Cavalchini
Ha avuto ragione l’ingegnere Marco Neri nella sua replica finale a ricordare che “siamo già ad un ottimo livello di sicurezza idraulica in caso di alluvioni” e che i provvedimenti presi dalla città di Alessandria vengono presi a modello come “migliore scelta possibile”.Questo, sia ben chiaro, pur nelle...
07.10.2017
Gian Domenico Zucca
Chi scrive si è laureato in Scienze Geologiche presso l’università di Genova nel marzo del lontano 1971, ed ha sentito parlare del disastro del 13 agosto 1935 della diga di Molare nella media valle dell’Orba direttamente dal capo dell’Istituto di Geologia, professor Sergio Conti, titolare del corso...
 
02.10.2017
Gian Domenico Zucca
Chi scrive si è laureato in Scienze Geologiche presso l’università di Genova nel marzo del lontano 1971, ed ha sentito parlare del disastro del 13 agosto 1935 della diga di Molare nella media valle dell’Orba direttamente dal capo dell’Istituto di Geologia, professor Sergio Conti, titolare del corso...
22.09.2017
Associazione "Gabbie vuote"
..... eper promuovere un governo corrispondenteil resto viene da sè perchè tutti mirano a soddisfare i bisogni umaniIniziamo questa lettera aperta con le parole appena pronunciate (settembre 2017) dal Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni davanti agli studenti del nuovo polo scolastico di Cernusco...
 
16.09.2017
" Fattorie Aperte"
I Verdi savonesi vogliono portare nuovamente all’attenzione di tutti l’importante progetto di centrale fotovoltaica, proposto quasi dieci anni fa dal Prof. Gianpiero Suetta del Solar Technology Group di Savona. Impianto collocabile a Finale Ligure nell’area dell’ex-cava Arene Candide, sul promontorio...
Segnali
Domenica 19/11/17 alle ore 17:30 presso la Casa Di Quartiere Alessandria ANPI Alessandria saluterà...
sabato 25 Novembre, giornata mondiale Contro la Violenza sulle Donne, Non una di Meno torna a riempire...
Sabato 18 novembre, dalle ore 9 presso Palazzo del Monferrato ad Alessandria si svolgerà il convegno...
sabato 18 Novembre, alle ore 16:00 presso la Casa di Quartiere di Via Verona 116 - Alessandria. “ PANTA...
Martedì 21 novembre alle ore 17,30, nella Sala dei Convegni dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria,...
Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria NUOVA STAGIONE 2017-2018SERATA SPECIALE DEDICATA...
Giovedì 23 novembre ore 21.00 Libreria Labirinto via Benvenuto Sangiorgio 4 Casale Monferrato Presentazione...
sabato 18 novembre alle ore 16.00 presso la chiesa di Santa Lucia mostra libraria realizzata in collaborazione...
La Biblioteca Civica di Alessandria propone, lunedì 20 novembre 2017 alle ore 10:00 presso l’aula magna del...
lunedì 6 novembre, alle ore 17 Biblioteca Civica ‘F. Calvo’ Inaugurazione mostra dal titolo “Chirurgia...
Da lunedì 13 a sabato 18 novembre alle ore 10.40 alle ore 11,30 che verranno messe in onda su Retequattro,...
Venerdì 24 Novembre 2017ore 21.00 cascina del monastero (davanti alla chiesa), Cantalupa (To) Presentazione...
Appuntamento per venerdì 24 novembre 2017, ore 21.00, presso la sede dell'Associazione Culturale Sin.tonia,...
sabato 18 novembre, alle ore 16.30 ad Albenga presso Palazzo Peloso Cepolla (Museo Navale Romano), Piazza...
Anche questo anno ha preso il via il concorso di filosofia “E. Garuzzo”, proposto dall'Istituto “Saluzzo-...
News dai media nazionali:
Ultime Notizie
facebook
"Citta` Futura on-line" è la testata giornalistica dell`associazione Citta` Futura registrata 
in data 20 gennaio 2012 con atto n°1 presso il Registro della Stampa del Tribunale di Alessandria.
Redazione Mobile:  +39.3351020361 (SMS e MMS)  - Email: cittafutura.al@gmail.com 

Oltre le informazioni. Opinione ed approfondimento.