Associazione Città Futura - Logo
Attualità
La riforma del "Terzo Settore" deve tutelare il 'Volontariato' non mortificarlo
Coordinamento Volontariato
 Lettera aperta sul Terzo settore: iniziative in difesa del volontariato

...

La nuova legge 106/2016 “Riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale” risponde sicuramente  ad almeno due necessità: a) quella di dare maggiore compattezza al terzo settore e accentuarne il peso economico nella società; b) definire con più chiarezza e precisione l’identità di chi fa parte di questo settore, limitando gli abusi di quanti si fregiano del titolo di onlus (organizzazione non lucrativa di utilità sociale) perseguendo invece finalità di profitto.

Nel tentativo di creare  maggiore coordinamento tra volontariato, cooperative sociali, associazioni di promozione sociale, imprese sociali in realtà la legge rischia di creare maggiore confusione e finisce  per indebolire i principi cardine del volontariato: la gratuità e la democrazia partecipativa nella sua organizzazione.                                

Dato che la legge delega il Governo ad approvare i decreti attuativi entro i prossimi mesi, ci sembra indispensabile rivolgere alle istituzioni alcune richieste perché il volontariato non venga danneggiato e indebolito da quanto sta avvenendo.

Codice e Registro nazionale del terzo settore: occorre evitare un’ammucchiata dove il volontariato faccia da fiore all’occhiello per tutti, mentre coesistono organizzazioni effettivamente non profit con organizzazioni che praticano quotidianamente profitto, sfruttamento sui dipendenti, maltrattamenti degli utenti. E’ indispensabile un controllo sia per chi chiede di accedere per la prima volta al registro sia annualmente per verificare se permangono i requisiti per continuare a farne parte. La Regione deve poter esercitare efficaci controlli, in accordo con il Ministero delle Politiche sociali.

Consiglio nazionale del Terzo settore: è auspicabile uno strumento meno impegnativo,  ad esempio un Forum o una conferenza periodica. Non è giusto imporre al volontariato di far parte di un organismo insieme ad enti come le cooperative sociali e le  imprese sociali al cui interno sono presenti realtà  più volte in questi anni fatte oggetto di indagini della magistratura per reati di truffa, corruzione, maltrattamenti, fino a parlare di atteggiamenti criminosi. Inoltre è necessario che le strutture nazionali rispettino  la specificità dei territori, con la ricchezza che può venire dalle molteplici associazioni presenti.

Volontariato organizzato: il volontariato individuale prestato presso cooperative, associazioni di promozione sociale, imprese sociali, fondazioni  non può essere equiparato al volontariato organizzato nelle associazioni, che restano la sede essenziale per garantire la gratuità e la democrazia partecipativa. 

I cambiamenti della legge sul volontariato (n.266 del 1991)

Dai pochissimi riferimenti alle Regioni si intuisce che avranno scarso peso nella gestione della legge attraverso i prossimi decreti: al contrario nella legge 266 del 1991 le Regioni hanno avuto un ruolo preminente e propulsivo per il volontariato. Chiediamo di non snaturare la legge sul volontariato che è risultata sicuramente positiva nei venticinque anni di sua attuazione. Ad esempio riteniamo sbagliato che la revisione delle attività di programmazione e il controllo sui Centri di servizio vengano tolti dal livello regionale e affidati a nuovi organismi facenti capo al Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Rispetto ai Centri di servizio per il volontariato: non è accettabile che vengano posti a disposizione di tutto il terzo settore e non più del solo volontariato.  All’interno del mondo delle cooperative sociali, delle associazioni di promozione sociale, delle imprese sociali ci sono molte realtà con rilevanti risorse economiche, con apparati organizzativi e disponibilità di personale retribuito del tutto estranei alla maggior parte dei gruppi ed associazioni di volontariato. Le già ridotte risorse devono tendere alla sempre maggiore qualificazione ed organizzazione del volontariato.

Sollecitiamo i centri di servizio attraverso i propri organismi direttivi a discutere e ad opporsi a quanto sta avvenendo.

La destinazione del 5 x 1000 è un punto importante per l’autofinanziamento delle onlus: nella legge si dicono cose del tutto condivisibili. Non si affronta però una delle questioni principali: perché sono stati via via ammessi ai benefici enti che  già impongono tasse all’utenza come i Comuni e le Università, finendo così per ridimensionare la componente del volontariato e delle onlus. Si tratta quindi di ridurre i settori che possono usufruire del 5x1000. Inoltre è indispensabile prevedere una limitazione alle spese pubblicitarie, che favoriscono sempre i più forti a scapito delle piccole associazioni di volontariato.                                                                                                                                                                                                                          

Coordinamento Volontariato e “Terzo settore”

Adesioni:

 Anffas (Ovada),Anolf (Alessandria), Anteas (Alessandria), A.P.R.I. (Asti), Aruanà (Casorzo), Assefa (Alessandria), Associazione Clown Marameo (Alessandria), Associazione per la pace e la nonviolenza (Alessandria), Associazione promozione volontariato alessandrino Aprova (Alessandria), Associazione Vela (Ovada), Avis (Alessandria),  Cav (Casale Monferrato), Centro per la pace e la nonviolenza Rachel Corrie (Ovada),  Cittadinanzattiva (Alessandria), Comitato autoconvocazione del volontariato 4.0 (Torino), Eta Beta (Alessandria), Gruppo volontariato assistenza handicappati GVA (Acqui Terme), L’abbraccio (Fubine), Lida (Asti), Monferrato soccorso P.A. Croce Bianca (Casale Monferrato), Movimento per la vita (Casale Monferrato), Pro Natura (Alessandria), Vedrai…(Ovada).

Nuove adesioni: Aiutaci ad Aiutare (Ovada), Anffas (Casale Monferrato), Associazione Enrico Cucchi (Tortona), Banco di solidarietà Galeazzi (Asti), CAV (Novi Ligure), Il Porcospino (Gamalero), Lessico familiare (Alessandria), Museo etnografico Gambarina (Alessandria), Nonsologatti (Casale Monferrato), Rifrancalcore (Refrancore), Tempi di Fraternità (Asti).

Per comunicazioni e nuove adesioni: coordinvolontariato@libero.it

Tel. 0143-822500                                                                                                                                                                                                        

11/04/2017 21:43:57
comments powered by Disqus
27.05.2017
Agostino Spataro
Dopo la terribile strage di Manchester (e di fronte alle pericolose, terribili conseguenze delle guerre nel mondo arabo e altrove), mi permetto inviare questa breve nota sperando che contribuisca a riaffermare, in modo netto, l'inconciliabilità fra terrorismo e resistenza. Nel capitolo, ho ripreso anche...
 
15.04.2017
Ass. "Salva Un Agnello"
SalvaUnAgnello – La campagna per chi non può difendersi​"Salva Un Agnello". Si parte dalla storia delle iniziative recenti per riprendere, anche quest'anno, un atteggiamento diverso nei confronti degli "esseri viventi" nostri 'compagni' su questa Terra.​Dal 2013 le nostre indagini hanno portato alla...
11.04.2017
Coordinamento Volontariato
Lettera aperta sul Terzo settore: iniziative in difesa del volontariato ... La nuova legge 106/2016 “Riforma del Terzo settore, dell’impresa sociale e per la disciplina del servizio civile universale” risponde sicuramente ad almeno due necessità: a) quella di dare maggiore compattezza al terzo settore...
 
20.03.2017
LIBERA Alessandria
21 marzo 2017: tutti i “luoghi di speranza” in provincia di AlessandriaSono ben 82 le realtà della nostra provincia che, con varie modalità, hanno aderito a questo 21 marzo 2017 ed a cui vanno aggiunte le oltre 200 persone, prevalentemente studenti delle scuole superiori, che si recheranno fisicamente...
06.03.2017
Elvio Bombonato
Vorrei occuparmi di tre aspetti della tassazione sulla casa, che in Italia è ingiusta e insensata. Pensiamo al proprietario di un alloggio, che vuole affittarlo per rientrare almeno nelle spese: deve trovare l'nquilino giusto: uno che paghi regolarmente l'affitto, la sua parte di spese di amministrazione,...
 
21.02.2017
Marina Elettra Maranetto
Italia sballata, ferita, incazzata, non trova ragioni, fra tante emozioni, che siano accettate, realmente spiegate. Li guardi, li ascolti, e appaiono stolti, di fronte alla sfida che vuole una guida per dare speranza e concreta sostanza. Chi sono costoro, ornati d’alloro, che abbiamo...
17.02.2017
Carlo Gallia (Guest), Beppe Rinaldi (Guest)
Carlo Gallia (Guest)Giuseppe Rinaldi (Guest)...​Carlo Gallia (Guest):I miei complimenti a Elvio Bombonato per l'articolo in cui la sofferta esperienza personale si unisce all'esemplare rigore storico. Gli sono grato per la ricchezza delle informazioni, tra cui il ricordo di Ladislao Mittner che nello...
 
17.02.2017
Elvio Bombonato
E se Umberto Eco fosse un bluff, o perlomeno sopravvalutato? I suoi romanzi sono illeggibili mattoni di centinaia di pagine, scritti in un italiano che non lascerà traccia nella nostra letteratura, un italiano senza stile, quello che invece caratterizza i grandi scrittori. Federigo Tozzi ha lo...
12.02.2017
Aydin (*)
LA FABBRICA DIFFICILE Le contraddizioni di un modello economico in cui la crescita della disoccupazione si accompagna ad un incremento massiccio del secondo lavoro per i già occupati . Gli squilibri del sistema educativo ...
 
07.02.2017
Nicola Parodi
Ogni giorno abbiamo notizie di lamentele di studenti o pendolari sul livello del servizio del trasporto ferroviario. Ci sono manifestazioni organizzate da comitati e movimenti vari, a cui si associano anche sindaci e altri rappresentanti della politica. A questo proposito anche la lettura di una legge...
Segnali
Il Sindaco e Presidente della Provincia di Alessandria, il Prefetto di Alessandria, Romilda Tafuri, e...
Domenica 4 giugno 2017ore 16:30 Presso il Sacrario della Benedicta 12° Concerto alla Benedicta Sono...
mercoledi 31 maggio, ore 21,15 ultimo appuntamento del corso "Cinema, Introspezione, Empatia", presso...
Mercoledì 31 maggio 2017dalle ore 14 tornei di calcetto e basket presso il Parco Carrà si terrà il momento...
L’Associazione SpazioIdea, la Libreria Fissore e l'Associazione La Voce della Luna, in collaborazione...
La Compagnia Gli Illegali in collaborazione con il Chiostro Hostel and Hotel e l’Associazione di Promozione...
STAGIONE 2016-2017 TRE DONNE DIVISE TRA DUE MONDI PREMIATO A TORONTO, SAN SEBASTIAN E ALL’HAIFA INTERNATIONAL...
Programmazione Cinema Teatro Macallè - Alessandria, Castelceriolo Da Venerdì 26 a Martedì 30 Maggio 2017...
giovedì 1 giugno 2017 ore 19,00-22,30 (con pausa buffet) Cultura e Sviluppo Piazza Fabrizio De Andrè conferenza...
Il primo fine settimana di giugno, dal 2 al 4 giugno, Alessandria e provincia rivivranno l’epopea del...
il 2 giugno a Lu Monferrato alle ore 19.00 nella piazza dedicata al generale "Luigi Gherzi", torna...
Nel prossimo weekend lungo, nei giorni 2, 3 e 4 Giugno, FIAB onlus organizza una serie di iniziative...
martedì 6 giugno - h 17 presso il MUSEO C ERA UNA VOLTA -. Piazza della Gamberina, Via Mazzini -...
Per doverosa informazione ai lettori pubblichiamo il comunicato stampa del Comune di Alessandria relativo...
Fino al 31 maggio sono aperte le iscrizione per il nuovo corso serale CAT (ex Geometra). Dall’anno scolastico...
News dai media nazionali:
Ultime Notizie
facebook
"Citta` Futura on-line" è la testata giornalistica dell`associazione Citta` Futura registrata 
in data 20 gennaio 2012 con atto n°1 presso il Registro della Stampa del Tribunale di Alessandria.
Redazione Mobile:  +39.3351020361 (SMS e MMS)  - Email: cittafutura.al@gmail.com 

Oltre le informazioni. Opinione ed approfondimento.