Associazione Città Futura - Logo
Il futuro del centro-sinistra
i "Verdi" per una vera riforma del Parchi
Coordinamento Verdi Piemonte
 Riforma aree protette: i VERDI PIEMONTESI per una vera tutela del territorio a partire dai Parchi.

E’ stata approvata dal Senato la riforma della legge 394/91 che riguarda le Aree Protette e ora è approdata alla Camera. I VERDI piemontesi, nel cui territorio insistono 2 Parchi Nazionali e 94 aree protette, esprimono grande preoccupazione per i contenuti della riforma.

Nel 1991 il nostro Paese si è dotato di una normativa organica e unitaria con una visione globale di beni preziosi da proteggere come ecosistemi ancora incontaminati,  la biodiversità, l’acqua, i boschi, il paesaggio.

17 associazioni ambientaliste e centinaia di esperti e uomini di cultura hanno criticato una riforma che va nella direzione opposta agli obiettivi di protezione e salvaguardia dell’ambiente naturale e contraddice gli articoli 9 e 32 della Costituzione che attribuiscono allo Stato il compito di proteggere il Paesaggio e la salute delle persone che potrebbero essere danneggiate dal depauperamento ambientale.

Le modifiche apportate alla 394/91 non  colgono il senso costituzionale che vede la tutela della natura in capo allo Stato e la trasferisce verso il livello locale.

La riforma non prevede competenze specifiche per direttori e presidenti dei Parchi togliendo la competenza della nomina al Ministero e attribuendola al Consiglio direttivo del Parco.

Il Consiglio direttivo prevede la presenza di portatori di interessi specifici e non generali come deve essere. Non vengono definiti strumenti di partecipazione dei cittadini né la previsione di comitati scientifici.

Le risorse stanziate per le 23 perle naturalistiche del Paese sono irrisorie, meno di quanto occorre per costruire un km della variante di valico  Bologna Firenze.

La riforma non valorizza il ruolo delle aree protette come strumento efficace per la difesa della biodiversità e non chiarisce il ruolo che deve svolgere la Comunità del Parco. Un testo che doveva rafforzare il ruolo e le competenze dello Stato centrale nella gestione delle aree marine protette, ma che in realtà continua a lasciare questo settore nell’incertezza e senza risorse adeguate.

. Un sistema di “royalties” che, pur legato ad infrastrutture ad alto impatto già esistenti, deve essere modificato per evitare di condizionare e mettere sotto ricatto i futuri pareri che gli enti parco su queste dovranno rilasciare;


·
Controllo della fauna selvatica da parte dei cacciatori, che devono avere conseguito un'idonea abilitazione. Cio’ potrebbe acuire le pressioni del mondo venatorio

· L’istituzione di un fantomatico Parco del Delta del Po senza che venga definito se si tratti o meno di un parco nazionale, quando peraltro la costituzione di questo, come Parco Nazionale, è già oggi obbligatoria ai sensi dalla legge vigente

· Non si vietano le esercitazioni militari nei parchi e nei siti natura 2000;

· Non si garantisce il passaggio delle Riserve naturali dello Stato, del personale e delle risorse impegnate ai parchi;

Sono alcuni dei motivi che fanno di questa riforma una riforma sbagliata, incapace di dare soluzioni ai problemi delle Aree Protette, ma addirittura tale da avvicinare troppo sino a sovrapporre pericolosamente i portatori d’interesse con i soggetti preposti alla tutela, svilendo la missione primaria delle aree protette e mettendole in ulteriore sofferenza. Alla luce di ciò, gli elementi utili introdotti dalla riforma, soprattutto in termini di pianificazione, di classificazione e gestione dei siti della rete Natura 2000, di considerazione dei servizi ecosistemici, appaiono sostanzialmente depotenziati.

A venticinque anni dalla sua approvazione, il Senato, snaturandone i presupposti, approva modifiche inadeguate alla legge sulle aree protette che ha garantito la conservazione della natura e la salvezza di una parte cospicua del territorio italiano. La questione ora si sposta alla Camera dei Deputati. I VERDI faranno di tutto per far capire che la protezione della natura è una risorsa e una ricchezza che il nostro Paese non può più permettersi di compromettere ulteriormente.

A tal proposito il Coordinamento dei VERDI ECOLOGISTI E CIVICI del Piemonte intende promuovere un Convegno per affrontare le problematiche emerse con la nuova proposta di legge.

 

03/04/2017 23:59:39
comments powered by Disqus
12.11.2017
Michele Filippo Fontefrancesco
Indubbiamente in questo momento, in particolare alla luce della peculiare leggere elettorale varata dal parlamento, il Partito Democratico appare l’elemento politico necessario per permettere una coalizione di governo solida. D’altra parte il PD del 40% delle europee appare altrettanto un fatto concluso...
 
11.11.2017
Giuseppe Rinaldi
L’articolo che segue è stato scritto quasi un anno fa, su richiesta degli amici di Appunti Alessandrini, i quali mi chiedevano di commentare la allora recente scissione del PD. L’articolo era intitolato “Cosa resterà della scissione del Pd?”. Mi permetto di proporlo ora, con il titolo appena modificato,...
10.11.2017
Carlo Patrignani
Dopo la bella discussione dell'incontro di oggi (10 novembre 2017) presso la sede dell'associazione CittaFutura di Alessandria, un suggerimento del civis Filippo Boatti. Viene ripresa la riflessione sui valori / significati dell'impegno in politica.... Da noi fiumi di parole sul fascismo di ritorno,...
 
07.11.2017
Marco Ciani (a cura di)
Pubblichiamo di seguito l’ampia intervista di Marco Ciani a Franco Livorsi, già professore ordinario di “Storia delle dottrine politiche” presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Milano. L’intervista è comparsa su “Appunti Alessandrini” il 4 novembre 2017. Il testo, in...
03.11.2017
Augusto Buscaglia
Lettera aperta: Al Sindaco di Casale Monferrato Al Presidente della Provincia di AlessandriaAl Presidente della Regione Piemonte Augusto BuscagliaIl quotidiano La Stampa di domenica 22 ottobre nelle edizioni di Asti e Cuneo dava notizia con giusto rilievo del via libera alla riapertura della tratta ferroviaria...
 
02.11.2017
Franco Livorsi
Sin da quando avevo vent’anni, all’inizio degli anni Sessanta, non c’era socialista di sinistra un poco colto che non dicesse - né dirigente comunista intelligente che non sussurrasse - che il regime sovietico era una forma di socialismo “degenerata”. Non uno dei miei amici di quel tempo lontano...
31.10.2017
Mauro Calise
Come di consueto l'intervento del prof. Calise ci viene segnalato dal civis Franco Livorsi. La pubblicazione originale è, come spesso avviene quando interviene Mauro Calise, del "Mattino" di Napoli. Ecco il testo... ... A sentirlo, ieri, dal palco del suggestivo scenario napoletano, sembrava tornato...
 
31.10.2017
Paul Krugman
Il presente testo è stato suggerito da Giorgio Abonante, già Assessore al Bilancio del Comune di Alessandria. E' stato pubblicato per la prima volta su "Il Sole 24 Ore" del 29 ottobre 2017. ... La destra moderna racconta bugie sulle tasse più o meno da quando è nata. Le storie inventate di piccole aziende agricole...
30.10.2017
Alfio Brina
L’ondata indipendentista che in questi giorni sta travolgendo la Catalogna; la spinta separatista anti Europa emersa in Gran Bretagna con il Brexit; I sussulti nazionalisti presenti nei Paesi dell’est Europa. L’estendersi minaccioso di formazioni politiche xenofobe e sovraniste in molti paesi europei...
 
30.10.2017
Giancarlo Patrucco
Vi ricordate la storia dei Promessi Sposi, quando Renzo va a chiedere lumi all’Azzeccagarbugli e pensa di portargli due polli come compenso? Renzo, alla fine, vuole soltanto avere qualche buon consiglio per poter sposare Lucia e vivere tranquillo. Cosa che non gli riuscirà, se non dopo la peste. Una...
Segnali
Domenica 19/11/17 alle ore 17:30 presso la Casa Di Quartiere Alessandria ANPI Alessandria saluterà...
sabato 25 Novembre, giornata mondiale Contro la Violenza sulle Donne, Non una di Meno torna a riempire...
Sabato 18 novembre, dalle ore 9 presso Palazzo del Monferrato ad Alessandria si svolgerà il convegno...
sabato 18 Novembre, alle ore 16:00 presso la Casa di Quartiere di Via Verona 116 - Alessandria. “ PANTA...
Martedì 21 novembre alle ore 17,30, nella Sala dei Convegni dell’Azienda Ospedaliera di Alessandria,...
Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria NUOVA STAGIONE 2017-2018SERATA SPECIALE DEDICATA...
Giovedì 23 novembre ore 21.00 Libreria Labirinto via Benvenuto Sangiorgio 4 Casale Monferrato Presentazione...
sabato 18 novembre alle ore 16.00 presso la chiesa di Santa Lucia mostra libraria realizzata in collaborazione...
La Biblioteca Civica di Alessandria propone, lunedì 20 novembre 2017 alle ore 10:00 presso l’aula magna del...
lunedì 6 novembre, alle ore 17 Biblioteca Civica ‘F. Calvo’ Inaugurazione mostra dal titolo “Chirurgia...
Da lunedì 13 a sabato 18 novembre alle ore 10.40 alle ore 11,30 che verranno messe in onda su Retequattro,...
Venerdì 24 Novembre 2017ore 21.00 cascina del monastero (davanti alla chiesa), Cantalupa (To) Presentazione...
Appuntamento per venerdì 24 novembre 2017, ore 21.00, presso la sede dell'Associazione Culturale Sin.tonia,...
sabato 18 novembre, alle ore 16.30 ad Albenga presso Palazzo Peloso Cepolla (Museo Navale Romano), Piazza...
Anche questo anno ha preso il via il concorso di filosofia “E. Garuzzo”, proposto dall'Istituto “Saluzzo-...
News dai media nazionali:
Ultime Notizie
facebook
"Citta` Futura on-line" è la testata giornalistica dell`associazione Citta` Futura registrata 
in data 20 gennaio 2012 con atto n°1 presso il Registro della Stampa del Tribunale di Alessandria.
Redazione Mobile:  +39.3351020361 (SMS e MMS)  - Email: cittafutura.al@gmail.com 

Oltre le informazioni. Opinione ed approfondimento.