Associazione Città Futura - Logo
Il futuro del centro-sinistra
i "Verdi" per una vera riforma del Parchi
Coordinamento Verdi Piemonte
 Riforma aree protette: i VERDI PIEMONTESI per una vera tutela del territorio a partire dai Parchi.

E’ stata approvata dal Senato la riforma della legge 394/91 che riguarda le Aree Protette e ora è approdata alla Camera. I VERDI piemontesi, nel cui territorio insistono 2 Parchi Nazionali e 94 aree protette, esprimono grande preoccupazione per i contenuti della riforma.

Nel 1991 il nostro Paese si è dotato di una normativa organica e unitaria con una visione globale di beni preziosi da proteggere come ecosistemi ancora incontaminati,  la biodiversità, l’acqua, i boschi, il paesaggio.

17 associazioni ambientaliste e centinaia di esperti e uomini di cultura hanno criticato una riforma che va nella direzione opposta agli obiettivi di protezione e salvaguardia dell’ambiente naturale e contraddice gli articoli 9 e 32 della Costituzione che attribuiscono allo Stato il compito di proteggere il Paesaggio e la salute delle persone che potrebbero essere danneggiate dal depauperamento ambientale.

Le modifiche apportate alla 394/91 non  colgono il senso costituzionale che vede la tutela della natura in capo allo Stato e la trasferisce verso il livello locale.

La riforma non prevede competenze specifiche per direttori e presidenti dei Parchi togliendo la competenza della nomina al Ministero e attribuendola al Consiglio direttivo del Parco.

Il Consiglio direttivo prevede la presenza di portatori di interessi specifici e non generali come deve essere. Non vengono definiti strumenti di partecipazione dei cittadini né la previsione di comitati scientifici.

Le risorse stanziate per le 23 perle naturalistiche del Paese sono irrisorie, meno di quanto occorre per costruire un km della variante di valico  Bologna Firenze.

La riforma non valorizza il ruolo delle aree protette come strumento efficace per la difesa della biodiversità e non chiarisce il ruolo che deve svolgere la Comunità del Parco. Un testo che doveva rafforzare il ruolo e le competenze dello Stato centrale nella gestione delle aree marine protette, ma che in realtà continua a lasciare questo settore nell’incertezza e senza risorse adeguate.

. Un sistema di “royalties” che, pur legato ad infrastrutture ad alto impatto già esistenti, deve essere modificato per evitare di condizionare e mettere sotto ricatto i futuri pareri che gli enti parco su queste dovranno rilasciare;


·
Controllo della fauna selvatica da parte dei cacciatori, che devono avere conseguito un'idonea abilitazione. Cio’ potrebbe acuire le pressioni del mondo venatorio

· L’istituzione di un fantomatico Parco del Delta del Po senza che venga definito se si tratti o meno di un parco nazionale, quando peraltro la costituzione di questo, come Parco Nazionale, è già oggi obbligatoria ai sensi dalla legge vigente

· Non si vietano le esercitazioni militari nei parchi e nei siti natura 2000;

· Non si garantisce il passaggio delle Riserve naturali dello Stato, del personale e delle risorse impegnate ai parchi;

Sono alcuni dei motivi che fanno di questa riforma una riforma sbagliata, incapace di dare soluzioni ai problemi delle Aree Protette, ma addirittura tale da avvicinare troppo sino a sovrapporre pericolosamente i portatori d’interesse con i soggetti preposti alla tutela, svilendo la missione primaria delle aree protette e mettendole in ulteriore sofferenza. Alla luce di ciò, gli elementi utili introdotti dalla riforma, soprattutto in termini di pianificazione, di classificazione e gestione dei siti della rete Natura 2000, di considerazione dei servizi ecosistemici, appaiono sostanzialmente depotenziati.

A venticinque anni dalla sua approvazione, il Senato, snaturandone i presupposti, approva modifiche inadeguate alla legge sulle aree protette che ha garantito la conservazione della natura e la salvezza di una parte cospicua del territorio italiano. La questione ora si sposta alla Camera dei Deputati. I VERDI faranno di tutto per far capire che la protezione della natura è una risorsa e una ricchezza che il nostro Paese non può più permettersi di compromettere ulteriormente.

A tal proposito il Coordinamento dei VERDI ECOLOGISTI E CIVICI del Piemonte intende promuovere un Convegno per affrontare le problematiche emerse con la nuova proposta di legge.

 

03/04/2017 23:59:39
comments powered by Disqus
23.07.2017
Renzo Penna
Risulta totalmente inutile e un pò ipocrita, scandalizzarsi per i 30 milioni di liquidazione di Flavio Cattaneo per i 16 mesi da Amministratore delegato di Telecom Italia (62 mila euro al giorno), o fare battute sulla brava Sabrina Ferilli. Se questo è il sistema chi fa il manager si "tutela" per tempo....
 
19.07.2017
Alfio Brina
Il Piano Triton ha sostituito l’operazione “Mare nostrum” nel presidio dei flussi migranti. Entrato in funzione il 1° novembre del 2014, prevede contributi volontari da parte di 15 dei 28 paesi membri dell’UE. In questi anni i fondi che l’Italia ha ricevuto per la gestione dei flussi migratori sono...
18.07.2017
Filippo Fontefrancesco
A volte si rompono, i partiti come i rapporti umani. Leggere in questi giorni del dibattito romano, delle possibili frammentazioni all’orizzonte colpisce, un po’ per tedio, un po’ per dispiacere, un po’ per incredulità: tedio, perché dal 2007 il dibattito circa la tenuta del partito, delle varie sue...
 
18.07.2017
Mauro Calise
A leggere l’intervista al Mattino dell’ex-ispiratore e mattatore della Seconda repubblica al tramonto, potrebbero venire le traveggole. E’ possibile che Berlusconi continui a ripetere, come un disco rotto, gli slogan del bipolarismo, rifiutandosi di prendere atto che, con l’arrivo dei Cinquestelle,...
15.07.2017
Alfio Brina
CENTO MILA GLI AMMINISTRATORI DELLE VARIE AZIENDE OLTRE DUE MILIARDI DI EURO L’ANNO L’ONERE PER I LORO EMOLUMENTI L’Ires, il Centro studi della CGIL nazionale, ha pubblicato uno studio approfondito sulle società pubbliche presenti nel territorio nazionale. Le aziende partecipate sono società...
 
09.07.2017
Pier Carlo Lava
Un Governo responsabile per quanto riguarda la sicurezza e il lavoro, ha l’obbligo di tutelare prima i cittadini italiani. ... Alessandria: In passato i migranti extra comunitari che arrivavano nel nostro paese, in particolare per talune categorie di imprese che diversamente sarebbero state costrette...
06.07.2017
Agostino Spataro
"Per la cd “comunità internazionale”, il “valore” della Libia è dato, essenzialmente, dalle sue produzioni e riserve d’idrocarburi (le prime dell’Africa) che si trovano, prevalentemente, a est del Paese (fra la Cirenaica e il confine con l’Egitto). Per me la Libia (che ho avuto la ventura di conoscere...
 
06.07.2017
Michele Filippo Fontefrancesco
Lettera aperta al Segretario Nazionale Caro Segretario, anche a Valenza abbiamo appreso, sui giornali, le disposizioni relative al nuovo congresso dei circoli del nostro Partito; regole che cambiano un quadro, lo sconvolgono ridefinendo la base elettorale di un congresso che sarebbe dovuto essere...
06.07.2017
Antonio Lettieri
Dopo i catastrofici risultati che hanno abbattuto l’uno dopo l’altro i partiti socialisti europei, l’inatteso successo del Partito laburista è (o potrebbe essere ) una lezione e una boccata di ossigeno. Nella strategia del leader inglese non c’è niente di rivoluzionario. E’ solo una strategia politica di...
 
05.07.2017
Elvira Dragonia Vernengo
Ogni giorno un nuovo caso di omicidio che riguarda una donna vittima di Stalking.Firmate anche voi a sostegno della petizione: https://mail.google.com/mail/u/0/#inbox/15d12b0603b58904 ​Una lunga scia di sangue che non sembra volersi interrompere. È evidente, che leggi attuali pur buone vengono scavalcate...
Segnali
Anche quest'anno nel cortile di Palazzo Cuttica si terra' la rassegna 'Cinema sotto le stelle'. La programmazione,...
Segnaliamo un interessante articolo di Giovanni Orsina dal titolo “La rivoluzione che serve alla sinistra”...
Il Comune di Alessandria con la collaborazione del Gruppo Amag presenta Note e Visioni - L'estate alessandrina...
Venerdì 28 luglio 2017 dalle ore21.00 Grand Hotel Nuove Terme – Acqui Terme Concerto duo pianistico Marco...
sabato 8 luglio alle ore 21​ad Ovada nell' Oratorio dell' Annunziata,dove si trova uno degli strumenti...
venerdì 16 giugno alle ore 17.30 alle Sale d'Arte di via Machiavelli 13 ad Alessandria si terrà l'inaugurazione...
Programma Proiezioni Cinema Macallè dal 21 al 25 Luglio 2017Venerdì 21 Luglio ore 21,30 UN TIRCHIO QUASI...
Il progetto Aleramici in Sicilia – avviato dal Circolo Culturale “I Marchesi del Monferrato” sta incontrando...
L’edizione 2017 dei “Percorsi di valorizzazione artistica e musicale nelle chiese ed edifici storici...
Segnaliamo un articolo di Daniela Venanzi - comparso sulla rivista “economiaepolitica” - sulle sofferenze...
A settembre torna il bando SociAL. 550mila euro per il Terzo Settore L’edizione 2017 del Bando della...
Fino a Domenica 14 Gennaio 2018Musei Reali - Galleria Sabauda, Piazzetta Reale 1 Torino Un'imperdibile...
Parte la Campagna dell' "Aglio solidale" a sostegno delle vittime della città martire di Cizre, nel...
È disponibile il bando del Premio Adelio Ferrero 2017 (trentaquattresima edizione). Contemporaneamentesono...
Dal 13 luglio al 23 ottobre a Palazzo Madama Torino Le forme del paesaggio italiano, anche nella sua declinazione...
News dai media nazionali:
Ultime Notizie
facebook
"Citta` Futura on-line" è la testata giornalistica dell`associazione Citta` Futura registrata 
in data 20 gennaio 2012 con atto n°1 presso il Registro della Stampa del Tribunale di Alessandria.
Redazione Mobile:  +39.3351020361 (SMS e MMS)  - Email: cittafutura.al@gmail.com 

Oltre le informazioni. Opinione ed approfondimento.