Associazione Città Futura - Logo
Il futuro del centro-sinistra
Esiste una "sinistra" canaglia ?
Agostino Spataro

A proposito di Argentina e non solo.

Caro Rodolfo (1), come sai, nel 2015 mi recai in Argentina per seguire le elezioni presidenziali e ritornai con una brutta impressione a proposito del ruolo svolto da certa "sinistra" pura e dura - a mio parere- parolaia e velleitaria. Che cosa successe? Maurizio Macri (candidato di centro-destra) vinse al secondo turno di ballottaggio con uno scarto di 1,5% rispetto a Scioli (candidato peronista)  espresso dal Fronte para la Victoria (PpV) che governava il Paese da 12 anni e con risultati apprezzabili, mai visti prima in Argentina, soprattutto sul terreno delle politiche d’inclusione sociale, dei diritti umani, della democrazia partecipativa, dell’occupazione e dell’adeguamento di salari e pensioni, ecc, ecc.

Al primo turno, Cano, il candidato della sinistra radicale, raccolse il 3,5% dei consensi, mentre quello socialista l'1,5%. Insieme la sinistra totalizzò il 5% dei voti, determinanti della vittoria dell’uno  o dell’altro candidato al ballottaggio che si giocava sul filo dei decimali.

In situazione del genere, una forza autenticamente di sinistra, consapevole che la politica è l'arte del possibile, non essendo riuscita da sola a raggiungere il traguardo elettorale, avrebbe aperto una trattativa con il candidato più vicino dal punto di vista degli interessi dei lavoratori, dei ceti più deboli. Lo so questa viene bollata come politica del meno peggio. Ma il meno peggio è sempre preferibile al peggio! In questo senso, Scioli, ch'era stato il più votato al primo turno, manifestò una certa disponibilità ad accogliere nel suo programma di governo taluni suggerimenti della sinistra.

Ma le cose non andarono come, razionalmente, dovevano andare.

Mentre le formazioni minoritarie di centro destra decisero di far confluire i loro voti su Macri, le due di sinistra, sciaguratamente rifiutarono ogni trattativa e invitarono i loro elettori  ad astenersi dal voto del ballottaggio, con motivazioni che nessuno capì. In sostanza, forse, si preferì il “tanto peggio tanto meglio”. A danno del popolo argentino.

Di fatto, l’astensionismo favorì la vittoria del candidato di centro-destra, per altro di stretta misura. Se quel 5% fosse stato orientato sul candidato del FpV, non avrebbe vinto Macri ossia il rappresentante di una delle dinastie affaristiche più potenti, arricchitasi durante la tremenda dittatura militare, portatore di un disegno chiaro di stampo neoliberista, speculativo e socialmente vendicativo, che ha spalancato le porte dell’Argentina alle multinazionali e alle corporazioni finanziarie internazionali. Le conseguenze sono state (sono) pesanti in tutti i settori  dell’economia nazionale, dell’occupazione, dei salari, dell’indebitamento pubblico, della crescita vertiginosa dell’inflazione e  del costo della vita. 

La sconfitta di Macri avrebbe risparmiato la durissima prova (in corso) all’Argentina, ai suoi lavoratori che sono stati ricacciati nell'inferno sociale da cui stavano uscendo. Tutto ciò era prevedibile e previsto. Eppure prevalse l’incomprensibile scelta dell'astensionismo.

Sarebbe interessante sapere cosa dice e cosa fa il “compagno” Cano di questi tempi. Non voglio fare cattivi pensieri, ma a volte mi chiedo: c'è anche una "sinistra" canaglia?

Non solo in Argentina, ovviamente.   (Bud. 12 agosto 2017)

(1) Rodolfo Ricci, Stati Generali degli italiani all’estero.

 

12/08/2017 15:41:40
comments powered by Disqus
16.10.2017
Nuccio Lodato
Fine legislatura e colpi di mano elettorali, migranti e haters, populismi e e indistinte ambizioni politiche, “scissionisti” e progressisti misteriosi… «Fenomeno enigmatico quanto universale è la massa che d'improvviso c'è la ...
 
16.10.2017
Dario Fornaro
LEPANTO E LA TENACIA DEL SIMBOLO La commemorazione della Battaglia di Lepanto ( 7 ottobre 1571) tenutasi nei giorni scorsi a Boscomarengo, in “casa” di Pio V, con una tavola rotonda ampiamente ripresa dalla “Stampa” (8.10. us.), è stata anche l’occasione, per il giornalista (P.B.) e poi anche per...
14.10.2017
Tommaso Ciriaco (*)
Intervista a Matteo Renzi: “Il Pd ha l’idea dell’Italia come comunità: non solo Pil che cresce ma diritti, cultura, educazione”, Matteo Renzi, partiamo dalla stretta attualità. Come valuta il Rosatellum? «Un passo avanti. Non sono entusiasta, naturalmente, perché il 14 dicembre è stato sconfitto...
 
12.10.2017
Mauro Calise
Certo, mettere la fiducia su una legge elettorale è procedura irrituale. Per di più a pochi mesi dal voto. E presta il fianco alle proteste eclatanti che Cinquestelle e Mdp già hanno cominciato a inscenare. E che terranno per un bel po’ banco in parlamento. Però, va anche detto che a questo...
03.10.2017
Mauro Calise
(*) In un anno, è cambiato tutto. Dal partito a vocazione maggioritaria, proteso oltre l’asticella del 40% per prendersi da solo il governo, siamo passati alla fisarmonica. A geometria – e alleanze – variabili. In tutte le direzioni. Cassata, almeno per il momento, la troppa impegnativa coalizione,...
 
01.10.2017
Massimiliano di Giorgio
Paolo Galletti (il suo intervento è visibile su www.verdi.it) ha aperto coraggiosamente il dibattito, chiedendosi e chiedendo giorni fa “Perché i Verdi non sono forti anche in Italia”. La sua non è soltanto una domanda, ma anche la ricerca di una soluzione a un problema, e dunque va considerata una...
27.09.2017
Mauro Calise
Uscisse ora veramente di scena, come ha annunciato per l’ennesima volta, Grillo passerebbe alla storia della politica italiana come un profondo innovatore e, al tempo stesso, un leader geniale. Due attributi che si è meritato, e che tutti – amici e nemici – sarebbero costretti a riconoscergli dal momento...
 
27.09.2017
Mauro Fornaro
Domenica 17 settembre è apparso su La Stampa un lungo articolo di Enzo Bianchi, fondatore della Comunità di Bose: trattasi di una sintesi della lezione magistrale da lui tenuta al Festivalfilosofia di Modena col titolo “Maschio e femmina Dio li creò”. Il giornale dal canto suo titola l’articolo in prima...
27.09.2017
Franco Gavio
(uscito per la prima volta su: https://democraticieriformisti.wordpress.com/2017/09/26/giorgio-abonante-quel-passante-che-prima-o-poi-ti-aspetti/)...​ Al cospetto della attuale situazione politica italiana, ma non solo, un militante di sinistra è riconducibile alla figura di quel tennista frastornato...
 
25.09.2017
Filippo Orlando
Non vi può essere dubbio sul fatto che nel campo del Centrosinistra la divisione e la confusione regni sovrana. Inoltre, il dibattito fra le forze politiche, alla sinistra e alla destra del PD e nel PD stesso, è di scarsa qualità e non riesce ad elevarsi al di sopra del minimo interesse di giornata. Non...
Segnali
Per le/gli iscritte/i e le/i simpatizzanti dell'Associazione "Città Futura"Riunione presso Soms del Cristo...
sabato 21 ottobre alle ore 11.00, presso la sede della Croce Verde di Alessandria si svolgerà la cerimonia...
Segnaliamo un articolo di Giancarlo Bertocco dell'Università degli Studi dell’Insubria e pubblicato...
Prossimo appuntamento: Sabato 21 ottobre dalle 15.00 alle 19.00 presso il Centro culturale “Cultura...
Riceviamo e pubblichiamo i comunicati stampa del MDP relativi all'elezione dei Coordinatori per le provincie...
Sabato 21 ottobre 2017 alle ore 17 presso il Museo Etnografico Gambarina verrà presentato il video...
sabato 21 ottobre 2017 alle ore 10,00 presso l’Auditorium del MarengoMuseum di Spinetta Marengo Sono...
sabato 21 ottobre 2017 – San Fratello (ME) Sarà dedicato alla riscoperta della presenza degli Aleramici giunti...
Sabato 11 Novembre inizia la Nuova Stagione Musicale di "Macallè Reloaded - Movie Blues" al Cinema Macallè Tony...
lunedì 23 ottobre dalle 17 alle 20 alla Casa dell'ambiente Corso Moncalieri 18, 10131 Torino si terrà...
Giovedì 5 ottobre 2017 alle ore 16 nella sede del Consiglio regionale (via Alfieri 15 a Torino) apre...
Ha preso il via, per l'anno scolastico 2017-'18, la 34° edizione del concorso “Diventiamo cittadini europei....
Nasce Massa Critica, una piattaforma per informare e attivare le persone ai temi fondamentali del presente...
Vinci l'abbonamento al Teatro Sociale Sai scrivere racconti o poesie? Ti piace disegnare o realizzare...
News dai media nazionali:
Ultime Notizie
facebook
"Citta` Futura on-line" è la testata giornalistica dell`associazione Citta` Futura registrata 
in data 20 gennaio 2012 con atto n°1 presso il Registro della Stampa del Tribunale di Alessandria.
Redazione Mobile:  +39.3351020361 (SMS e MMS)  - Email: cittafutura.al@gmail.com 

Oltre le informazioni. Opinione ed approfondimento.