Associazione Città Futura - Logo
Terza Pagina
La tempiternità di Kiefer e il non spazio di Fontana
Patrizia Gioia
 Le due Mostre alla Pirelli Hangar Bicocca di Milano

Non è forse un caso che queste due installazioni alla Pirelli Hangar Bicocca di Milano siano una accanto all'altra, separate solo da una tenda nera, come a lasciar intendere che tutto è relazione, che noi siamo tempo e spazio in un passato e futuro che non si oppongono più, privandoci – secondo le ultime scoperte della fisica quantistica - dell'unico elemento sicuro a cui da sempre ci aggrappiamo: il presente.

L'Arte, quella vera e che in queste due mostre vive, ha il compito di dare casa a quel che casa ancora non ha, risvegliandoci all'Invisibile, alla rivelazione del possibile del Mistero, lasciandoci liberi e pronti alla nuova intuizione ben coscienti che la qualità dell'Artista è la capacità di creare un enigma da una soluzione.

La visita di queste due installazioni mi ha permesso di essere “partecipante”, dunque non spettatrice o visitatrice, ma di “partecipare” all'Opera, dentro a tutti gli stupori, le contraddizioni, i malesseri che ogni partecipazione comporta, disarmandoci di ogni nostra certezza per entrare in una relazione altra, perturbante, destabilizzante, scandalosa, incestuosa.

Se in Kiefer la “religiosità” dei Sette Palazzi Celesti ci conforta e ci sorregge a patire meno la vertigine dell'ampiezza cosmica, con Fontana ricadiamo dal volo, scorgendo il limite vertiginoso di quel che credevamo reale.

Il sentimento che più mi ha accompagnato nella vita è la Malinconia e dunque non è un caso che il metallo che sin da bimba ho più amato, insieme allo stagno, sia il piombo, metallo che Kiefer ha molto utilizzato in queste installazioni.

Nella quarta Torre: “Linee di Campo Magnetico “ una pellicola di piombo percorre interamente la sua forma, sino a depositarsi ai piedi dell'edificio, a fianco di una bobina cinematografica e di una cinepresa, composte dallo stesso metallo.

Il piombo è un materiale che non può essere attraversato dalle radiazioni luminose (che sia un gioco ironico di Kiefer con Fontana ?!) e non permette quindi la produzione di alcuna immagine . Questo uso simbolico del piombo, come lo stesso catalogo indica, si presta a diverse interpretazioni: dal tentativo nazista di cancellare la cultura ebraica e le minoranze etniche, alla lotta iconoclasta che percorre periodicamente la cultura occidentale dall'epoca bizantina.

Quella che io azzardo, che a me appare, che sento-vedo-vivo-respiro-patisco- e quotidianamente tento di disarmare, è il “piombo” che ci sta invadendo, il piombo che ogni giorno cola sui nostri occhi e sui nostri pensieri, rendendo il mondo un luogo opprimente e buio, privato delle immagini che possano riportare il colore della Passione della Vita.

Stiamo diventando una pellicola nera, fatta di una umanità in via di estinzione, incapace di ribellarsi ad una tecnocrazia che ha reso cieca l'immaginazione e muto il cuore. Vale la pena di trascorrere una mattinata in questo luogo dove spazio e tempo si muovono “dentro sotto sopra”, dove Shiva danza la sua danza di vita e di morte, dove ancora arriva la voce di Orazio :

L'arco breve dei giorni / O Sestio / ci vieta di avviare lunghe speranze .

04/02/2018 21:43:50
comments powered by Disqus
17.02.2018
Nuccio Lodato
All'indimenticabile memoria di ZEUS, Gatto Nero incomparabile e insuperato [e al Micio Ignoto...
 
16.02.2018
Francesco Roat
1843, Tübingen, Germania. In una stanza (chiamata la torre per la sua architettura) di casa Zimmer, dove è ospitato/accudito da oltre tre decenni, Hölderlin riceve gli ultimi, devoti visitatori cui regala brevi composizioni scritte di getto. Sono le cosiddette poesie della torre: estremi lasciti/lacerti...
05.02.2018
Francesco Roat
Il titolo del saggio del teologo statunitense John Shelby Spong ‒ Vita eterna: una nuova visione (Gabrielli editori) ‒ potrà apparire assai discutibile per i non credenti, solitamente a disagio con i termini metafisici; ma credo il sottotitolo possa risultare meno problematico anche per loro, giacché...
 
04.02.2018
Patrizia Gioia
Le due Mostre alla Pirelli Hangar Bicocca di Milano Non è forse un caso che queste due installazioni alla Pirelli Hangar Bicocca di Milano siano una accanto all'altra, separate solo da una tenda nera, come a lasciar intendere che tutto è relazione, che noi siamo tempo e spazio in un passato e futuro...
28.01.2018
Patrizia Gioia
In questi giorni dove la Memoria ha un ruolo centrale - che dovrebbe naturalmente avere ogni giorno - leggendo il libro da poco uscito che Edgarda Ferri ha scritto sulla vita di Etty Hillesum (ma per incontrare Etty non dimenticate di leggere i suoi diari ) mi sono ritrovata nuovamente davanti all'imponente...
 
27.01.2018
Elvio Bombonato
Mi dici: è faticoso frequentare i bambini. Hai ragione. Aggiungi: perché bisogna mettersi al loro livello, abbassarsi, scendere, piegarsi, farsi piccoli. Ti sbagli. Non è questo l’aspetto più faticoso. E’ piuttosto il fatto di essere costretti a elevarsi fino all’altezza dei loro sentimenti. Di...
27.01.2018
Patrizia Gioia
Allo Spazio Oberdan terminato ieri "Viaggio in Italia con il cinema tunisino". ​Ieri sono stata alla serata finale che Mohamed Challouf ha sapientemente organizzato e condotto allo Spazio Oberdan sul dialogo tra cinema tunisino e italiano, con il sostegno della nostra Fondazione Arbor. Ho potuto vedere...
 
25.01.2018
Elvio Bombonato
Il vuoto e poi ti svegli e c'è un mondo intero intorno a te ti hanno iscritto a un gioco grande se non comprendi se fai domande Chi ti risponde ti dice: è presto quando sarai grande allora saprai tutto... Saprai perché, saprai perché quando sarai grande saprai perché... E...
22.01.2018
Francesco Roat
La verità nascosta ‒ il titolo del saggio scritto dallo psicoanalista Piero Ferrero (pubblicato dalle Edizioni Erickson) ‒ rimanda ad un’antica leggenda indù che narra come gli dei, dopo aver scartato l’ipotesi di celare la potenza divina sul monte più elevato, nella massima profondità della terra...
 
13.01.2018
Marina Elettra Maranetto
Avevano un modo singolare di tenersi per mano. Francesca non aveva bisogno di stringerla attraverso il guanto perché entrambe accordavano la propria andatura in modo prefetto, un passo l’una, due passetti l’altra. Era un’espressione simbolica del loro legame, quel delicato sfiorarsi, in cui la più...
Segnali
Per le/gli iscritte/i e le/i simpatizzanti dell'Associazione "Città Futura"La riunione del Comitato di...
Le 23 organizzazioni promotrici dell’appello “Mai più fascismi” hanno indetto la manifestazione nazionale...
lunedì 26 febbraio ore 17,30 – 19,00 presso Associazione Cultura e Sviluppo piazza Fabrizio De André,...
22 febbraio a partire dalle ore 21 presso la Taglieria del pelo (via Wagner, 38) ad Alessandria. serata...
Martedì 27 febbraio 2018 alle ore 17.30 Palazzo Comunale – Sala Consiglio, Alessandria, Piazza Libertà...
SETTIMANA DAL 20 al 27 febbraioMercoledì 21 febbraio ore 17.30ALESSANDRIA Casa di quartiere via Verona...
Sabato 24 febbraio alle 17.00 alla Taglieria del Pelo di Alessandria, si terrà l'assemblea pubblica convocata...
Venerdì 23 febbraio 2018, ore 21.00 Presso l’Associazione Culturale Sin.tonia Piazza D’Annunzio 1 Alessandria incontro...
La precarietà non è solo più una condizione lavorativa, ma si è trasformata nel presente in cui viviamo;...
Venerdì 23 Febbraio alle ore 19,presso l'Isola ritrovata via Santa Maria di Castello aperitivo conviviale...
sabato 17 marzo 2018 Italia Nostra Sezione Alessandria organizza gita a Milano, per la visita alla...
Nell’ambito della “Calende e non solo... in musica - Rassegna concertistica internazionale per Chitarra...
L’Associazione BlogAL con il contributo della Fondazione SociAL, in collaborazione con La Compagnia Gli...
Il due volte Premio Oscar ”Manchester by the sea” mercoledì 21 ...
Programma Proiezioni Dal 23 al 27 Cinema Macallè - Alessandria, Castelceriolo Martedì 20 Febbraio...
News dai media nazionali:
Ultime Notizie
facebook
"Citta` Futura on-line" è la testata giornalistica dell`associazione Citta` Futura registrata 
in data 20 gennaio 2012 con atto n°1 presso il Registro della Stampa del Tribunale di Alessandria.
Redazione Mobile:  +39.3351020361 (SMS e MMS)  - Email: cittafutura.al@gmail.com 

Oltre le informazioni. Opinione ed approfondimento.