Associazione Città Futura - Logo
Il futuro del centro-sinistra
I duellanti, tra corsi e ricorsi
Mauro Calise

 

Sembra ci sia una maledizione vichiana sulla – povera – politica italiana. Con la leadership di Renzi costretta a rincorrere – ricorsare – la parabola che fu del ventennio (pardon, venticinquennio) berlusconiano. Con una serie di scese in campo, discese ardite e – tentativi di – risalite che sono state il tratto distintivo del coriaceo tycoon di Arcore. E che il segretario Pd – ex premier ed ex sindaco – sta provando a replicare. Ovviamente, con personalità e contenuti molto diversi. Ma con la stessa determinazione a non mollare – mai – la scena. Se qualcuno sta aspettando sulla riva il cadavere – politico – di Renzi, è bene che si armi di pazienza. Moltissima.

E’ questo il messaggio – duro e puro – della Leopolda. Confezionato con le armi migliori del repertorio proto-renziano: la freschezza dei contenuti ancorati, al tempo stesso, a una solida radice identitaria, e la capacità di comunicare e appassionare il segmento oggi più vitale e dinamico dell’opinione pubblica italiana. Si, agli occhi del vecchio – e nuovo – establishment il segretario Pd potrà pure apparire alquanto malconcio e per lo più sulla difensiva. Ma non si intravede nessuno capace di strappargli lo scettro di innovatore riformista, che lo differenzia – e avvantaggia – nettamente nella competizione interna. E lo contrappone aspramente all’identikit di Berlusconi o di Di Maio. Entrambi o troppo vecchi o troppo nuovi per essere credibili agli occhi di quell’Italia che vuole davvero «cambiare verso».

Certo, è improbabile che la sortita di ieri di un Renzi – un po’ – meno arrogante basti a fargli risalire la china di quel «disamoramento mediatico» che è stata, per l’ex-premier, una amarissima legge del contrappasso. Affossandolo – secondo le inflessibili regole della democrazia del leader – con la stessa rapidità con la quale lo aveva innalzato sugli allori. Però, non va sottovalutato il cambio di registro – ideale e concettuale – registrato in questi ultimi mesi e sancito dalla performance di ieri. L’apertura alla galassia di sinistra, la profferta di ponti e seggi è difficile che – sul piano politico – sortirà grandi risultati. Con tutta la abilità mediatrice di un gladiatore come Piero Fassino, la partita degli accordi tra le sigle si presenta in erta salita. Ma Renzi sta guardando altrove. Sta cercando di riconquistare alcuni archetipi del patrimonio genetico della sinistra che possono convivere – anzi, diventarne il volano - con il mondo della modernizzazione accelerata che è stato il marchio di fabbrica della Leopolda d’antan.  Diritti e tecnologia, scolarità e flessibilità, solidarietà e doveri.

Su questo fronte, il discorso del Cavaliere, invece, è suonato più vago, interessato soprattutto a non urtare suscettibilità tra gli alleati. L’opposto del Berlusconi degli esordi, così fervido di nuove idee. E lontanissimo dal difensore oltranzista di alcuni capisaldi del moderatismo italiano. Oggi, il suo obiettivo principale è riuscire a rimanere a galla, in questa insperata riemersione al centro del centrodestra e – di risulta – della scena politica italiana. O meglio, di ciò che ne rimane. La grande differenza tra la prova straordinaria di resistenza riuscita a Silvio Berlusconi e quella che Matteo Renzi vorrebbe – a suo modo – emulare, è che si è ristretto lo spazio di visibilità della leadership. E dell’intera sfera pubblica. Viste le doti – che sembrano comunque superiori ai suoi molti difetti – Renzi ha buone ragioni di sperare di continuare a essere un perno del nostro sistema dei partiti. Alla guida del Pd o, chissà, di una nuova formazione macroniana. Ma quanto – nel futuro del paese - resterà importante quel sistema, e i perni intorno ai quali ruoterà, è una domanda sulla quale, oggi, c’è poco da essere ottimisti.
...
Come sempre suggerito da Franco Livorsi. Pubblicato su 
“Il Mattino”, 27 novembre 2017.

28/11/2017 20:45:43
comments powered by Disqus
16.12.2017
Alfio Brina
Relazione al Seminario di “Città Futura” del 15 Dicembre 2017 Nel XXI secolo l’umanità ha di fronte a sé due sfide che rischiano di compromettere in maniera irreversibile la stabilità sociale ed i livelli di democrazia raggiunti attraverso secoli di storia, sono la diseguaglianza sociale e la disoccupazione tecnologica...
 
14.12.2017
Nuccio Lodato
Cari compagni e amici, ho da tempo rinunciato a proporre miei eventuali piccoli contributi "politici" personali a Città Futura perché, sia pure da lontano, mi pare di avvertirvi una tensione interna eccessiva e nervosismi controproducenti: gli stessi che stanno caratterizzando l'odierno quadro politico...
07.12.2017
Federico Quadrelli (*)
Sul concetto di “crisi”Tra i tanti concetti che vengono utilizzati nel discorso pubblico e giornalistico, quello di “crisi” è il più abusato.Parliamo di crisi quasi sempre in termini negativi e superficiali in riferimento a qualsiasi cosa dell’esistenza umana, nella sua dimensione privata tanto quanto...
 
05.12.2017
Franco Livorsi
“Crepi l’astrologo” lo dico io. Se lui, l’astrologo, dice che una grande crisi della democrazia è “in cammino”, vada in malora. Meglio che accada a lui che a “lei”. Speriamo che l’astrologo stia interpretando male i segni del tempo. Come diceva Trockij “E’ vero che la storia è maestra di vita, ma è...
03.12.2017
Giuseppe Rinaldi
1. Cominciano a uscire i sondaggi sulle intenzioni di voto che tengono conto della nuova legge elettorale (il cosiddetto rosatellum) e del nuovo disegno delle circoscrizioni. Il quadro è piuttosto preoccupante, almeno per coloro che hanno a cuore i destini del centro sinistra. Dai risultati di un recentissimo...
 
28.11.2017
Alfredo Somoza
Come quando negli Stati Uniti si aprono gli archivi di Stato perché sono passati 25 anni dai fatti, e si possono leggere documenti che chiariscono passaggi importanti del passato vicino, la pubblicazione del testamento del Venerabile Licio Gelli conferma molti fatti saputi, ma mai verificati in modo...
28.11.2017
Mauro Calise
Sembra ci sia una maledizione vichiana sulla – povera – politica italiana. Con la leadership di Renzi costretta a rincorrere – ricorsare – la parabola che fu del ventennio (pardon, venticinquennio) berlusconiano. Con una serie di scese in campo, discese ardite e – tentativi di – risalite che sono...
 
24.11.2017
Filippo Boatti
Non c’è dubbio, negli ultimi tempi ho personalmente espresso molte riserve e perplessità su un percorso politico della sinistra non lineare e troppo pasticciato, privo del polso di una vera classe dirigente e tutto giocato all'interno della tattica di Palazzo ma poco o nulla interessante per il mondo reale...
22.11.2017
Nicola Parodi
Praticamente tutti i commentatori politici attribuiscono grande peso a “ antipatie, astio, odio” fra i vari leader come causa delle difficoltà al realizzarsi di un alleanza delle varie forze del centrosinistra. Sicuramente le antipatie personali pesano ma dobbiamo considerare le reazioni di antipatia...
 
21.11.2017
Tommaso Manzillo
Il fallimento, nella tarda serata di domenica 19 novembre, nelle trattative per la formazione del nuovo governo tedesco, a causa del retromarcia dei liberali, formazione di minoranza, poco convinti dal programma di Angela Merkel, uscita come una vincitrice ridimensionata dalle ultime elezioni, forniscono...
Segnali
Lunedì 18 dicembre 2017 ore 16:45 Sinagoga di Alessandria - Via Milano 7 "Channukkàh 5778" La Festa...
martedì 19 dicembre ore 17,30 – 19,00 Associazione Cultura e Sviluppo Piazza Fabrizio De Andrè 76, Alessandria al...
mercoledì 20 dicembre a partire dalle ore 21.00 presso l’Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria (Piazza...
il 20 dicembre, dalle 17 alle 22 appuntamento alla Casa di Quartiere in via Verona 116Alessandria XMA...
Dal 16 dicembre 2017 al 20 gennaio 2018 Centro Comunale di Cultura, Valenza (AL) Mostra “4 x 4: 4...
sabato 2 dicembre ore 15.00 “IL MERCATINO DI TELIA” Inaugurazione del mercato di Natale dell’Associazione...
Come ogni anno, parte, da oggi, la Campagna "Arance di Natale...arance per la vita" a sostegno del Centro...
lunedì 4 dicembre alle ore 18.00 con uno spettacolo gratuito presentato da Red Ronnie in cui Enzo Iacchetti,...
Circolo del Cinema Adelio Ferrero – Alessandria NUOVA STAGIONE 2017-2018 UNO STRAORDINARIO ROAD...
Finalmente è arrivato il momento della riapertura della sala cinematografica di Valenza, bomboniera di...
Dal 15 al 19 Dicembre "La Principessa e L'Aquila"Cinema Macallè - Alessandria, Castelceriolo Tratto da...
Italia Nostra Alessandria organizza due gite nei mesi di gennaio e febbraio sabato 6 gennaio 2018, CASTELLO...
“Sei un osso duro?” La lotteria della Fondazione Uspidalet che sostiene il progetto per la dosimetria...
Anche questo anno ha preso il via il concorso di filosofia “E. Garuzzo”, proposto dall'Istituto “Saluzzo-...
Al Teatro Sociale tornano i tanto attesi appuntamenti del Sabato Pomeriggio in Famiglia quest'anno una...
News dai media nazionali:
Ultime Notizie
facebook
"Citta` Futura on-line" è la testata giornalistica dell`associazione Citta` Futura registrata 
in data 20 gennaio 2012 con atto n°1 presso il Registro della Stampa del Tribunale di Alessandria.
Redazione Mobile:  +39.3351020361 (SMS e MMS)  - Email: cittafutura.al@gmail.com 

Oltre le informazioni. Opinione ed approfondimento.